Serie A: una stracittadina di lusso, Petrarca vs Valsugana

Petrarca vs Valsugana

di Enrico Daniele
(foto di Redazione)

Il calendario della Serie A 2017-18
Non sono previste retrocessioni.
Si parte il 1° ottobre, il 27 maggio la finale per il titolo.
Prevista una inutile Pool II Fase per le tre peggiori di ogni girone.

Saranno 24 squadre suddivise in 4 gironi quelle che a partire dal 1° ottobre prossimo disputeranno il campionato di Serie A, articolato come nelle passate stagioni in due fasi. La prima fase terminerà con la decima giornata il 14 gennaio 2018, al termine della quale le tre migliori di ogni girone parteciperanno alla Pool Promozione, con gare di andata e ritorno e qualificazione alle semifinali per la prima e seconda di ogni girone (6 e 13 maggio). Le due vincenti saranno direttamente promosse al campionato d’Eccellenza 2018-19.

Le ultime tre di ogni girone della prima fase, disputeranno la Pool II Fase, con gare di andata e ritorno. Non essendo previste retrocessioni, nell’ottica dell’allargamento a 30 squadre della Serie A per la stagione 2018-19, questa seconda fase non avrà nessuna reale utilità ai fini della classifica, assimilabili a “partite di allenamento”.

Altra novità, rispetto alle stagioni precedenti, è quella che anche l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” potrà competere per la promozione nel massimo campionato.
Il Petrarca neo promosso, è stato inserito nel Girone 3 che comprende le squadre venete (con esclusione del Verona Rugby, che è nel girone 2) e friulane: Ruggers Tarvisium, Rugby Vicenza, Rugby Udine Union FVG, Valpolicella e Valsugana Rugby, quest’ultima semifinalista nella scorsa stagione.

Di spicco la stracittadina tra il Petrarca e il Valsugana (15 ottobre e 10 dicembre) che, oltre alle squadre che storicamente si affrontano nei settori giovanili, quest’anno vedranno anche i rispettivi reparti senior scontrarsi in un inedito derby padovano.

Il calendario completo del Girone 3 – prima fase.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *