Campionato Eccellenza: al via l’88esima edizione con una novità e qualche perplessità

La prima volta di un arbitro donna in Eccellenza
La prima volta senza retrocessioni

di Enrico Daniele
(foto di copertina di INPHO Photography)

Siamo ai nastri di partenza dell’88esimo campionato di rugby italiano che passerà alla storia per due novità assolute.
La prima, nota a tutti e da molti criticata: nessuna retrocessione prevista.
La seconda, resa nota solo ieri dal designatore degli arbitri: sarà una donna a dirigere l’incontro tra il Petrarca Rugby e la SS Lazio Rugby 1927 e non sarà italiana. Infatti, designata a fischiare le sorti dell’incontro al “Memo Geremia” un biondo fischietto irlandese, Joy Neville, che lo scorso 25 agosto aveva diretto la finale di Coppa del Mondo Femminile tra Nuova Zelanda e Inghilterra (ndr, finita 41-32 dopo una rimonta delle neozelandesi).
Una novità non tanto per il fatto che sia un direttore straniero (ndr, anche negli scorsi campionati avevamo avuto arbitri stranieri nel nostro campionato), ma perché sarà “la prima volta” di una donna. Nel panel degli arbitri di Eccellenza italiani non ci sono donne (ndr, Beatrice Benvenuti è stata “declassata” in Serie B, mentre Clara Munarini, pur promossa nel gruppo della Serie A, per ora non potrà dirigere una gara di Eccellenza), di qui la scelta del designatore sul fischietto rosa femminile. Joy Neville il giorno prima, sarà primo assistente di George Clancy al Monigo, nella sfida tra la Benetton Treviso e gli Osprey.
(https://www.boccacciorugbynews.it/2017/08/21/gli-arbitri-delleccellenza-2017-18/ ).
Detto questo, ritorniamo sulla criticata decisone della FIR di disputare tutti i campionati senza retrocessioni, questo per portare a 12 il prossimo anno le squadre di Eccellenza e aumentare di conseguenza anche le compagini degli altri campionati.
Lo abbiamo già scritto in queste pagine, pensando di condividere l’opinione di molti (https://www.boccacciorugbynews.it/2017/08/11/eccellenza-chiamatelo-flop-12/). Secondo noi la quantità non fa il pari con la qualità, motivo per cui riteniamo che un allargamento non elevi il livello di un campionato che, dopo l’entrata delle due squadre nel Pro 14, è già sensibilmente calato.

In secondo luogo, c’erano altri modi per far sì che dalla prossima stagione aumentasse il numero delle squadre partecipanti nei vari tornei, fuorché quello di eliminare le retrocessioni. Un primo segnale di “rilassamento” in questo senso, si è visto nel mercato estivo che non ha riservato i “colpi” (presunti o tali) di ogni stagione. A nostro avviso sarà un campionato dove le “solite note” faranno a gara a chi fa più punti contro le ultime, facendo perdere d’interesse alla parte bassa del campionato. Interesse che già negli ultimi anni era svanito, vedendo le ultime in classifica puntare quasi esclusivamente solo ai due scontri diretti risolutivi.

Sabato si parte, dunque, con le premesse di cui sopra e con un primo anticipo sull’orario canonico.

Alla “Caserma Gelsomini”, infatti, Fiamme Oro Rugby e Mogliano Rugby anticiperanno di un’ora il kick off. Il direttore di gara, Riccardo Angelucci di Livorno, fischierà l’inizio alle 15:00, coadiuvato dagli assistenti AA1 Emanuele Tomò (Roma) e AA2 Claudio Passacantando (L’Aquila). Quarto uomo Stefano Romani (Roma)

Le altre gare alle 16:00.

Allo “Zaffanella” il Rugby Viadana 1970 riceve la Lafert San Donà. Dirigerà la gara Luca Trentin di Lecco, coadiuvato dagli assistenti AA1 Federico Vedovelli (Sondrio) e AA2 Stefano Penné (Milano).

Esordio nel massimo campionato della Toscana Aeroporti I Medicei. Al “Ruffino Stadium” di Firenze la squadra di coach Pasquale Presutti avrà l’onore di affrontare i Campioni d’Italia in carica del Patarò Rugby Calvisano. Direttore di gara designato Manuel Bottino di Roma, con la collaborazione degli assistenti AA1 Gabriel Chirnoaga (Roma) e AA2 Francesco Pier’Antoni (Roma). Quarto uomo Marco Masetti (Arezzo)

Allo “Stadio Mirabello”, sede scelta per gli incontri interni della ss 2017-18 l’interessante sfida tra la Conad Reggio e la Femi Cz Rovigo, che ritrova come avversario Luciano Rodriguez, ex mediano d’apertura dei bersaglieri Campioni d’Italia due stagioni fa. Sara Claudio Blessano di Treviso il direttore di gara, con l’aiuto degli assistenti AA1 Francesco Russo (Milano) e Andrea Laurenti (Bologna). Quarto uomo Marco Borraccetti (Forlì Cesena).

Chiude il tabellone della prima giornata la sfida del “Memo Geremia” tra il Petrarca Rugby e la SS Lazio Rugby 1927. Come detto, sarà la prima volta di una donna in Eccellenza, l’irlandese Joy Neville che sarà aiutata nel compito dagli assistenti AA1 Stefano Bolzonella (Cuneo) e AA2 Filippo Bertelli (Brescia) con Matteo Giacomini Zaniol (Treviso), quarto uomo a bordo campo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *