A.R.I.A. nuova tra gli arbitri: nasce l’associazione che li raggruppa

È la prima realtà associativa dei fischietti italiani che nasce col preciso scopo di migliorare la situazione arbitrale italiana.

di Enrico Daniele
(immagini di redazione)
Novità nel panorama arbitrale italiano, si registra la nascita dell’associazione A.R.I.A. (Arbitri Rugby Italiani Associati).
L’associazione di categoria si propone di dare voce agli arbitri italiani di ogni livello e regione, nata da esigenze comuni e mai concretizzata prima d’ora.
Scopo principale sarà quello di rappresentare i propri associati e cooperare con la F.I.R. e con il C.N. Ar. per il raggiungimento degli obiettivi comuni, favorendo la crescita e lo sviluppo del settore arbitrale.
Autonomia, crescita meritocratica e formazione, unita alla trasparenza, sono peculiarità che l’associazione intende promuovere a favore della categoria arbitrale.
In attesa della prima assemblea generale elettiva, esiste un direttivo “pro tempore” costituito da arbitri di tutti i livelli e presieduta dal prof. Giuseppe Ruta:

Alessandro Strullato, padovano classe 1986, studente in Medicina e Chirurgia all’Università di Padova, è segretario della sezione Arbitri di Padova;

Giuseppe Ruta, classe 1967, laureato in Ingegneria Meccanica e docente all’Università “La Sapienza” di Roma, componente del GAN3 e coordinatore del gruppo umbro;

Pier Angelo Savio, classe 1971, perito industriale, componente del GAN2, è tutor dei più giovani;

Stefano Bolzonella, classe 1983, perito industriale, arbitro del gruppo Élite, responsabile del Reclutamento e della Formazione presso il Comitato Regionale Arbitrale piemontese;

Pietro Megha, classe 1949, consulente finanziario specialista in titoli mobiliari, con vari incarichi direttivi dopo la carriera arbitrale, al 2015 insignito dell’ovale d’oro con fronda d’alloro;

Emanuele Tomò, classe 1986, laureato in Fisica presso l’Università di Roma Tor Vergata, arbitro del gruppo Élite e arbitro in gare internazionali, è stato nel programma di sviluppo per la PRO12 fino al 2017;

Gabriele Pezzano, classe 1981, avvocato penalista del Foro di Torino, componente del GAN2, coordinatore e responsabile della selezione del Comitato Regionale Arbitri Piemonte e Valle d’Aosta;

Antonino Nobile, classe 1988, avvocato del Foro di Frosinone, componente del GAN1, ha frequentato l’Accademia Federale di Tirrenia nelle s.s. 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *