EPCR Continental Shield: Petrarca, concrete possibilità di passare ai play off, ma anche una vittoria piena potrebbe non bastare.

Domani per l’ultima sfida contro Viadana rientra Enrico Bacchin
Vincolante potrebbe essere il risultato tra RC Batumi e Timisoara Saracens
A Calvisano di scena la Femi CZ Rovigo
Le gare e le designazioni arbitrali

di Enrico Daniele
(foto dal sito del Petrarca Rugby)

Quarto ed ultimo turno dell’EPCR Continental Shield, almeno per ciò che attiene la prima fase, quella con gli scontri incrociati fra le squadre della Pool A e quelle della Pool B. Passeranno alla successiva fase play off le prime due di ciascuna pool.
Un turno determinante ai fini della classifica, dove le quattro italiane si affrontano tra di loro.
Vediamo di analizzare quali squadre hanno concrete possibilità di passare il turno, partendo dalle posizioni in classifica.

Pool A
I rumeni del Timisoara Saracens comandano la classifica con 13 punti, avendo vinto tutti e tre gli incontri (unico club in entrambe le pool) e conquistato il punto di bonus solo con i portoghesi del CDU Lisboa. Secondo posto occupato dalla Femi CZ Rovigo con 11 punti, terzi i tedeschi dell’ Heidelberger RK a 8 punti. Ultimi il Viadana a 5 punti. Teoricamente nessuno è escluso dalla possibilità di passare il turno perché anche Viadana, con una vittoria da 5 punti potrebbe raggiungere un Rovigo sconfitto a Calvisano senza punti.

Pool B
Qui la classifica è ancora più corta (squadre raccolte i 4 punti) anche se non si può parlare di equilibrio nel girone, in quanto le squadre non si sono mai incontrate tra loro. Ad ogni modo tutte hanno la possibilità di passare perché RC Batumi è primo a 8 punti, Calvisano secondo a 7, il Petrarca terzo a 6 e il CDU Lisboa quarto a 4. Quest’ultimo, con una vittoria anche solo da 4 punti potrebbe arrivare secondo.

In concreto, proviamo ad ipotizzare lo scenario dopo le gare di domani, anche se le opzioni sono molteplici. Partiamo da un risultato che sembra il più probabile, cioè che tra CDU Lisboa e Heidelberger vincano quest’ultimi: con almeno 4 punti si porterebbero a 12 in classifica. Supposto che RC Batumi sia in grado di battere il Timisoara, ma lasciando ai rumeni almeno il punto di bonus, in classifica quest’ultimi salirebbero a 14 punti (primo posto) e RC Batumi a 12 punti (primo posto). Ipotizziamo che tra Calvisano e Rovigo (tenuto conto che al Pata Stadium le squadre in trasferta non vincono da parecchio tempo) finisca con una vittoria del Patarò: anche solo con 4 punti, Calvisano salirebbe a 11 punti in seconda posizione. Per ultimo, la gara del Petrarca che è obbligato a vincere contro Viadana ma, se le ipotesi fossero esatte, dovrebbe fare anche il punto di bonus per portarsi a 11 punti, pari merito con Calvisano che passerebbe per la miglior differenza di mete segnate o la miglior differenza punti (variabili che non siamo in grado di confermare). Altra ipotesi, per far sì che il Petrarca passi, basterebbe che Timisoara battesse Batumi, cosa tutt’altro che improbabile. A quel punto, anche se i georgiani dovessero conquistare il punto di bonus, Calvisano e Petrarca starebbero comunque davanti e ai tuttoneri potrebbe bastare vincere anche solo con 4 punti. Con quest’ultima ipotesi, ecco come sarebbe la classifica:
Pool A
17 Timisoara Saracens
12 Femi CZ Rovigo e Heidelberger*
7 Viadana
(*passa chi ha marcato più mete/ha la miglior differenza punti)
Pool B
11 Calvisano
10 Petrarca
9 Batumi
5 CDU Lisboa

Sono ipotesi, è ovvio, consideriamole solo un “esercizio matematico”: domani sarà il campo a dire chi potrà effettivamente passare il turno.

Intanto il Petrarca sta preparando al meglio la gara di domani e il tecnico Andrea Marcato, avrà la possibilità di utilizzare anche Enrico Bacchin, dato nella formazione di partenza.  Fadalti è stato lasciato a riposo, così come Santamaria. Filippetto ha ripreso ad allenarsi con la Benetton, Borean ha qualche fastidio ed è stato tenuto a riposo. Micheletto potrebbe tornare disponibile domenica con la Serie A, come Cortellazzo. Ancora indisponibili Rossetto (probabile rientro per il match contro Rovigo), Bernini e Ragusi, ancora in fase di recupero. Questa la formazione annunciata: Riera; Capraro, Bettin, Bacchin, Rossi; Menniti-Ippolito, Francescato; Nostran, Conforti, Lamaro; Saccardo (cap.), Cannone; Vannozzi, Marchetto, Scarsini. A disposizione: Delfino, Braggè, Acosta, Trotta, Su’a, Rizzi, Benettin, Gerosa.

Dall’altra sponda, Filippo Frati ha annunciato il seguente primo quindici: Spinelli; Manganiello, Finco, Tizzi, O’Keeffe; Rojas, Gregorio; Gelati, Anello, Denti And. (cap), Orlandi, Chiappini, Denti Ant., Silva, Bergonzini. A disposizione: Ceciliani, Breglia, Ribaldi, Caila, Bonfiglio, Bacchi, Biondelli, Menon.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *