Serie A: Cadetti Petrarca, il sogno si è avverato

La vittoria contro i Rangers Vicenza garantisce il passaggio alla Poule Promozione
La notizia del giorno: il Valsugana non vince contro il Valpolicella
I risultati e la classifica

di Enrico Daniele
(foto di Riccardo Callegari – Fotovale)

Solo qualche giorno fa avevamo scritto di avere un sogno (https://www.boccacciorugbynews.it/2017/12/14/i-have-a-dream/) e come in certe favole, il sogno si è avverato.

A realizzarlo la Cadetti del Petrarca, una squadra che ci ha abituato alle sorprese ormai da qualche anno. L’ultima in ordine di tempo ieri, con la matematica certezza del passaggio alla Poule Promozione al loro primo anno in Serie A e per dipiù con una giornata d’anticipo. Tuttavia, a volerla dire tutta, pare che i tanti successi dei ragazzi, ora allenati da Rocco Salvan e Giovanni Maistri, interessi a pochi, salvo agli affezionati tifosi che la seguono anche in trasferta. Non si tratta di polemica, sia ben chiaro, solo una semplice constatazione. Ci riferiamo, ad esempio, che ad oggi ai giocatori non sono ancora state consegnate ufficialmente coppamedaglie per la promozione in Serie A, dopo il campionato dei record”, come da tutti è stata ribattezzata la clamorosa cavalcata della scorsa stagione (101 punti, 21 vittorie, 1 pareggio, zero sconfitte). In tutti i casi, una motivazione ci sarà (?).

Venendo a domenica scorsa, i Cadetti hanno vinto in rimonta contro i Rangers Vicenza 27-23, bissando il successo dell’andata, quando in casa dei berici il Petrarca apriva la serie di quattro vittorie consecutive che l’avevano catapultata dall’ultimo al secondo posto in classifica. Secondo posto riagguantato ieri, dopo che avevano messo in seria difficoltà il Valsugana nella gara di ritorno, persa di misura una settimana fa.

Una gara, quella di ieri, inizialmente presa un po’ sottogamba dal XV Cadetto, forti dell’apporto di giocatori dalla prima squadra (Michieletto, Ragusi) cui si è aggiunto Cortellazzo, al rientro da un infortunio. Infatti, il passivo alla fine del primo tempo era piuttosto evidente: 16-7 per gli ospiti, andati in vantaggio subito (2’ cp Cipriani, 5’ m Cenghialta). La risposta del Petrarca si deve ad una bruciante azione sull’out di sinistra di Ragusi, ben imbeccato da Del Ry, in meta sulla bandierina. Bravo Meneghetti a trasformare da posizione angolatissima. Ma il gioco dei bianconeri è più macchinoso del solito e a pesare sul rendimento al 16’ arriva anche un cartellino rosso a Michieletto. Il sig. Sgardiolo, dopo il consulto con l’assistente di linea Franzoi, lo punisce per un placcaggio con “ribaltamento” dell’avversario. Ad approfittarne sono gli ospiti che aumentano il divario con una marcatura pesante di Torregiani al 18’ e un piazzato di Cipriani al 35’ che chiude le marcature del primo tempo.

Dopo il riposo, Salvan mischia le carte: fuori Cortellazzo, dentro D’Incà, via Meneghetti, dentro Trambaiolo e il match sembra cambiare tendenza. Ma non sono solo i cambi, evidentemente, a determinarne la svolta: una buona dose di “indicazioni” del tecnico durante la pausa, deve aver smosso i giocatori che, al rientro, sono ritornati ad essere quelli di sempre. Capitan Del Ry mette a segno la seconda meta al 3’, dopo una bella azione personale; Ragusi caccia tra i pali un drop qualche minuto dopo e Gutierrez schiaccia l’ovale per la meta del sorpasso al 13’. Nell’arco di 10 minuti il Petrarca inverte la rotta con un parziale di 13-0 e da lì in poi non ce n’è per nessuno, rincarando la dose al 36’ con la meta del bonus di Matteralia, entrato al 29’ s.t. al posto di Ragusi. “Bob” Del Ry si incarica della trasformazione e sul 27-16, dopo che lo speaker annuncia il “Man Of The Match” a Gutierrez, la meritata meta conclusiva dei Rangers firmata da Boscolo (tr. Cipriani) che regala ai biancorossi il punto di bonus difensivo e fissa il risultato finale sul 27-23.

Palpabile la soddisfazione, mista a rabbia “agonistica”, del tecnico bianconero Rocco Salvan il quale ci confida di aver “stimolato” i ragazzi durante l’intervallo, rendendoli coscienti dei propri mezzi: “Ho semplicemente detto loro che le partite non si risolvono solo con l’apporto dei singoli – risponde accorato il tecnico rodigino del Petrarca – Il rugby è un gioco di squadra dove si lavora insieme. Mi hanno ascoltato, nel secondo tempo hanno giocato come sanno fare e non hanno avuto difficoltà a ribaltare il passivo, dimostrando testa e carattere”.

La notizia del giorno è che il Valsugana impatta in casa del Valpolicella 24-24, terminando così la serie di 8 vittorie consecutive.

Ad un turno dal termine (14 gennaio 2018) la classifica è definita per i primi tre posti, con Valsugana, Petrarca e Valpolicella matematicamente promosse alla Poule Promozione, mentre Rangers Vicenza, Ruggers Tarvisium e Udine Union FVG andranno a disputare l’inutile Poule Retrocessione (per quest’anno il regolamento non prevede retrocessioni in nessun campionato).

Il tabellino del match e la classifica aggiornata.
Padova, Impianti Sportivi “Memo Geremia” – domenica 17 dicembre
Petrarca Rugby vs. Rangers Rugby Vicenza 27-23 (7-16)

Marcatori: p.t. 2’ c.p. Cipriani (0-3); 6’ m. Cenghialta (0-8); 8’ m. Ragusi tr. Meneghetti (7-8); 18’ m. Torregiani (7-13); 39’ c.p. Cipriani (7-16); s.t. 42’ m. Del Ry (12-16); 47’ dr. Ragusi (15-16); 53’ m. Gutierrez (20-16); 76’ m. Matteralia tr. Del Ry (27-16); 79’ m. Boscolo tr. Cipriani (27-23)

Petrarca Rugby: Coppo; Navarra (27’ s.t. Casalini, Ragusi (29’ s.t. Matteralia), Del Ry, Belluzzo; Meneghetti (1’ s.t. Trambaiolo), Cortellazzo (1’ s.t. D’Incà); Michieletto, Zulian (32’ s.t. Capuzzo), Simonato; Zuin (37’ s.t. Cerutti), Sattin; Gutierrez, Cecchinato (37’ s.t. Gemelli), Polliero (10’ s.t. Lazzarotto). A disposizione non entrati: nessuno
Allenatore: Rocco Salvan

Rangers Rugby Vicenza: Camponogara; Boscolo, Cipriani, Gastaldo, Meneguzzo; Montenegro, Meneghello (29’ s.t. Franchini); Torregiani, Santinello, Piantella (21’ s.t. Folco); Nicoli (15’ s.t. Speggiorin), Peron; Sonzogni (3’ s.t. Messina), Cenghialta, Cardoso (15’ s.t. Cossalter).
Allenatore: Stefano Cipriani

Arbitro: Giorgio Sgardiolo (Rovigo)
AA1 Nicola Franzoi (Venezia) AA2 Giovanni Garro (Treviso)

Cartellini: 16’ cartellino rosso a Michieletto (Petrarca Rugby)
Calciatori: Meneghetti (Petrarca Rugby) 1/1; Ragusi (Petrarca Rugby) 0/2; Del Ry (Petrarca Rugby Padova) 1/1; Cipriani (Rangers Rugby Vicenza) 2/4
Note: Pomeriggio soleggiato con circa 8 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 300 spettatori presenti
Punti conquistati in classifica: Petrarca Rugby 5; Rangers Rugby Vicenza 1
Man of the match: Bryan Gutierrez (Petrarca Rugby)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *