Statistiche Eccellenza 10a giornata: Luca Roden in testa ai marcatori, Joaquin Paz il metaman

Niccolò Fadalti: 3 volte man of the match
(foto di copertina di Paolo Cerino)

La 10a giornata di campionato, in termini di classifica generale, non ha riservato grosse sorprese, ad eccezion fatta per il sorpasso della Lafert San Donà sulla diretta rivale Viadana Rugby. Le prime hanno vinto tutte conquistando i 5 punti di bonus e le Fiamme Oro, vincendo nettamente nel posticipo domenicale contro Mogliano, hanno confermato il quarto posto.

MARCATORI
Cambia la testa della classifica dei marcatori: complice l’assenza di Ambrosini (fermo da due turni), Luca Roden sorpassa l’apertura del San Donà portandosi a quota 87 punti. Ambrosini (86) e Gennari (81) i tre migliori sopra gli 80 punti.

METAMAN
La 10a giornata ha registrato 34 mete, terzo miglior risultato dopo le 37 realizzate nella 2a giornata di campionato e le 35 nella terza.  Doppietta di mete per Joaquin Paz nella gara vinta dal Calvisano contro I Medicei. Il centro argentino si porta a quota 8, davanti al pacchetto degli avanti rossoblù (6 mete di punizione). Boccardo, Majstorovic e Susio, tutti a segno sabato scorso, raggiungono gli altri a quota 5 mete.

Di Bacchetti, Falsaperla, Manghi e Pratichetti le altre doppiette di giornata.

MAN OF THE MATCH
L’ottima prestazione individuale di Niccolò Fadalti nella gara di sabato vinta dal Petrarca sul terreno della SS Lazio, consegna all’utility back trevigiano la terza cravatta FIR ed il primo posto nella speciale classifica. Luca Roden, Andrea Bacchetti e Samuele Ortis sono a quota 2 nomine. Nella 10a giornata, oltre a Fadalti, nominati anche Michele Mortali (Patarò Calvisano), David Odiete (Femi CZ Rovigo), Matteo Pratichetti (Lafert San Donà)) e Mirko Amenta (Fiamme Oro Rugby).

CARTELLINI GIALLI E ROSSI
Altro cartellino giallo per Giuseppe Di Stefano che sale a quota 3, mentre Vento e D’Onofrio salgono a 2 cartellini insieme a Cioffi e Zitelli. Nessun cartellino rosso assegnato, pertanto la classifica rimane invariata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *