Petrarca, compitino eseguito

Saltano gli esperimenti di Marcato
Nonostante la sconfitta, al Mogliano il premio combattività
Rovigo impatta con le Fiamme Oro e si compatta il terzetto che aspira al quarto posto
di Enrico Daniele
(in copertina foto di Alfio Guarise)

Il Petrarca esegue il compitino contro Mogliano, incassa il bonus nel primo tempo e poi lascia quasi sempre il pallino del gioco agli ospiti che ci credono, marcano anche due mete e vincono il premio combattività. Saltano gli esperimenti di Marcato per il subitaneo infortunio di Francesco Favaro (sfortunato nel beccarsi un colpo alla testa) che ha costretto il tecnico bianconero a rivedere lo schema in campo, spostando Riera centro e facendo entrare Rizzi all’apertura.

In sintesi è questa l’analisi della gara di oggi al “Memo Geremia” dove il pubblico, non numerosissimo, si aspettava un po’ di “stelle filanti e coriandoli” dal Petrarca. Invece si è dovuto “accontentare”, per così dire, dell’obbiettivo minimo senza quel pizzico di fantasia in più che l’andamento della gara e la modestia tecnica dell’avversario poteva far supporre.
Tanto di cappello quindi alla giovane compagine di Federico Dalla Nora (due 1998, tre 1997, due 1996 nel primo XV) che pecca molto in gioventù, ma onora il campo combattendo sino alla fine contro l’esperienza del Petrarca.

Il concomitante pareggio di Rovigo a Roma contro Le Fiamme Oro, in classifica avvicina il Petrarca ai rossoblù, anche se non conta un granché essere secondi o terzi. In mezzo al gruppo, San Donà la spunta contro I Medicei a Firenze e Viadana vince in trasferta contro la Lazio, ricompattando in tre punti il gruppetto delle squadre ancora papabili per il quarto posto.

La cronaca.
Il tabellino lo muove immediatamente il Petrarca con Trotta, in meta al 4’ sul palo di destra dopo un’azione di maul da rimessa laterale. Fadalti arrotonda: 7-0. Ancora meta per i padroni di casa: al 14’ Rossi schiaccia sotto l’acca, imbeccato da una giocata di Su’a (Man Of The Match) e Fadalti che mette tra i pali la trasformazione: 14-0. Risposta degli ospiti che arrivano corti in meta ma piazzano una punizione al 16’ con Giabardo G.: 14-3.

Al 29’ il giallo a Nicotera spiana la via della meta a Cannone trasformata da Fadalti al 30’ (21-3) e, dopo il tentativo di Maso, che arriva in meta commettendo però “in avanti”, è Su’a a trovare il varco giusto per la met, dopo una punizione giocata veloce dai 5 metri (tr Fadalti) e con gli ospiti in 13 per il secondo giallo a Corazzi.
Primo tempo che si chiude sul 28-3 per il Petrarca, che ha già in tasca il punto di bonus.

All’apertura di ripresa l’ uno-due ancora del Petrarca (46’ Riera e 52’ Bernini) che sul risultato di 44-3 passa la mano al Mogliano.
Al 55’ Masato raccoglie una palombella di Mornas e si infila in meta (44-8); al 57’ il sig. Bottino manda in panca puniti Saccardo, reo di un fallo professionale, al 58’ un bel off-load di Rizzi mette in moto Riera (fermato appena dentro i 22); al 73’ il giallo a Bernini, che pareggia il conto, e al 75’ la meta di Ferraro che suggella un secondo tempo quasi tutto di marca ospite.
Allo scadere l’infortunio alla spalla sinistra di Rizzi (costretto a lasciare il campo per il rientro di Su’a) e che, con tutta probabilità, gli comprometterà almeno l’inizio del Sei Nazioni (una prima diagnosi parla di almeno due settimane di stop).

“Credo che il lavoro più grosso a fare sia nella testa dei miei ragazzi”, dichiara Andrea Marcato a fine gara, perché qualità e tecnica – aggiungiamo noi – non sono certo in discussione.

Molto contento della prestazione dei suoi il collega Federico Dalla Nora, aldilà della sconfitta. Per uno di mentalità vincente, come si dichiara a fine gara l’ex mediano di mischia di San Donà, Rovigo e Petrarca, questo fa ben sperare per trovare quella vittoria che, per un motivo o per l’altro, in campionato non è ancora arrivata al suo Mogliano.
“Nella situazione di emergenza nella quale ci siamo trovati per le note vicende – ci dice Dalla Noradevo elogiare i miei per l’impegno che stanno mettendo, specie nelle ultime gare. É evidente che per assimilare le situazioni di gioco in attacco o in difesa per ragazzi così giovani, è necessario un po’ più di tempo, ma è grande la volontà e la voglia di mettersi in gioco ed oggi lo hanno ampiamente dimostrato, specie nel secondo tempo”, quando il Petrarca aveva tirato un po’ i remi in barca – ci sentiamo di dire noi – di fatto rinunciando a “sperimentare” qualche giocata risparmiando energie per le prossime gare.

Un ragionamento che, nell’economia complessiva di un campionato da giocare al vertice, ci può anche stare, tuttavia queste occasioni dovrebbero servire anche a testare qualche soluzione diversa, senza fermarsi al mero compito assegnato.

In classifica non cambia nulla, fatto salvo l’avvicinamento al secondo posto di Rovigo, ora a +1 dal Petrarca. Domani il posticipo tra Reggio e Calvisano.
La classifica provvisoria: 44 Calvisano, 43 Rovigo, 42 Petrarca, 34 Fiamme Oro, 33 San Donà, 31 Viadana, 18 I Medicei, 10 Reggio, 6 Lazio, 4 Mogliano.

Il tabellino del match.
Padova, Stadio “M. Geremia” – sabato 27 gennaio 2018
Eccellenza, XI giornata
Petrarca Rugby vs Mogliano Rugby 40-13 (28-3)
Marcatori: p.t.  4’ m.Trotta tr. Fadalti (7-0), 14’ m Rossi tr Fadalti (14-0), 16’ c.p. Giabardo G. (14-3)30’m. Cannone tr. Fadalti (21-0), 38′ m. Su’a tr. Fadalti  (28-3)  s.t.  46’ m. Riera (33-3), 52’ m. Bernini tr. Fadaldi (40-3), 55’ m. Masato (40-8), 75’ m. Ferraro (40-13),

Petrarca Rugby: Fadalti (62’ Coppo); Rossi, Favaro (18’ Rizzi, 80’ Su’a), Belluco, Bettin; Riera, Su’a (69’ Cortellazzo); Bernini, Nostran (53’Conforti), Trotta; Salvetti (41’Saccardo), Cannone; Filippetto (30’ Vannozzi), Delfino, Acosta (47’Scarsini)
A disposizione non entrato: Santamaria
Allenatore: Andrea Marcato

Mogliano Rugby: Giabardo A (35’-39’ Ferraro), Masato, Buondonno (78’ Giabardo G.), Zanatta (58’ Da Re), Guarducci; Giabardo G. (49’Mornas), Fabi (41’ Gubana); Manni, Corazzi (12’ Carraretto, 14’ Corazzi), Baldino; Maso, Flammini (53’ Bocchi); Stefani (23’ Bigoni), Nicotera (48’ Ferraro), Vento (48’Buonfiglio).
Allenatore: Federico Dalla Nora

Arbitro: Manuel Bottino (Roma)
AA1 Boraso (Rovigo), AA2 Cusano (Vicenza)
Quarto Uomo: Lazzarini (Rovigo)

Note: giornata serena, circa 8°. Spettatori circa 1000.
Cartellini: 29’ giallo Nicotera (Mogliano Rugby), 38’giallo Corazzi (Mogliano Rugby), 57’ giallo Saccardo (Petrarca Rugby), 73’ giallo Bernini (Petrarca Rugby)
Calciatori: Fadalti (Petrarca Rugby) 5/6; Giabardo G. (Mogliano Rugby)1/1, Mornas (Mogliano Rugby) 0/2.
Punti conquistati in classifica: Petrarca Rugby 5; Mogliano Rugby 0
Man of the Match: Su’a (Petrarca Rugby)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *