Rugby mercato: un tongano a Viadana e Matteo Canali a Rovigo

I gialloneri annunciano l’utility back Manu Atunaisa Taulango Vaka
Canali a Rovigo, ma dalla prossima stagione

Il presidente rossoblù Nicola Azzi stringe la mano a Matteo Canali, primo acquisto di Rovigo per la stagione 2018-19 (ph ufficio stampa Rugby Rovigo Delta)

di Enrico Daniele
(in copertina foto Ufficio Stampa Rugby Viadana 1970)

Due nuovi acquisti per Rugby Viadana e Femi CZ Rovigo.
Il club mantovano annuncia l’utility back tongano Manu Atunaisa Taulango Vaka (nella foto di copertina) ala proveniente dalla Crusaders Academy. Nato il 24 luglio 1998, è alto 190 cm per 104 kg di peso e può giocare anche centro ed estremo.
Cresciuto nel prestigioso Christchurch Boys High, si è fatto apprezzare nella Crusaders Academy. Giocatore dal fisico potente, veloce, con un ottimo lavoro di gambe. Ha giocato per Canterbury Under 19 nel recente Torneo Nazionale e durante l’anno 2017 ha raggiunto il Christchurch Club, dov’era una regolare ala destra o sinistra.

New entry anche per la Femi CZ Rovigo che per la prossima stagione si è assicurata i servigi di Matteo Canali (nella foto in alto col presidente Nicola Azzi), seconda linea classe 1998, cm 198 per 118 kg, attualmente in forza al Rugby Colorno in serie A e impegnato con la Nazionale Under 20 nel Sei Nazioni di categoria.
Nato in provincia di Roma l’11 settembre 1998, Matteo è cresciuto nelle giovanili della Lazio Rugby e dell’Accademia Zonale di Roma, per poi trasferirsi all’Accademia “Ivan Francescato” e approdare all’inizio di questa Stagione a Colorno. Ha inoltre vestito la maglia azzurra con le Nazionali Under 17, Under 18 e Under 20 tra le cui fila si sta distinguendo nel Sei Nazioni in corso con ottime probabilità di continuare l’esperienza anche per il Mondiale di categoria in Francia dal prossimo 30 maggio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *