Petrarca Cadetti, non basta il cuore contro Verona

Netta sconfitta 22-0.
Vincono Colorno e Valsugana.
di Enrico Daniele
(in copertina foto di Enrico Daniele)

Alla Cadetti del Petrarca non basta il cuore e tutta la grinta lasciata sul fango del campo di Parona ed esce sconfitta dal Verona con un secco 22-0.

L’inclemenza del tempo (ha piovuto durante tutta la gara) ed un campo al limite della praticabilità ha condizionato il gioco della squadra di Rocco Salvan, più leggera rispetto a quella di Antonio Zanichelli. Tante fasi statiche, poche le azioni in campo aperto che hanno favorito il pesante pacchetto di mischia veronese, formato per 4/8 da ex giocatori del Petrarca (Artuso, Furia, D’Agostino, Zago – con Soffiato erano 5 gli ex in campo oggi), capace di imprimere potenza nei drive e in mischia chiusa, asso nella manica dei veronesi.

Il match si sblocca al 19’ quando Verona sfrutta un’ingenuità nello schieramento difensivo del Petrarca ed una palla destinata in touche da punizione, finisce per essere un cross kick di McKinney per Beltrame sul lato opposto e sguarnito. Facile per l’ala veronese schiacciare in meta. Sul 5-0 il Petrarca gioca le sue carte ma le poche azioni che riesce a costruire non sono sufficienti a marcare punti. Al 33’ bianconeri in 14: il direttore di gara ravvede un fallo professionale di Navarra che va in panca puniti. Un minuto dopo è l’ex Alessandro Furia ad andare in meta, sostenuto dal drive del pacchetto veronese. Si va al riposo sul 10-0 per i padroni di casa.

Il secondo tempo inizia subito con le rolling maul dei padroni di casa che mettono in difficoltà gli ospiti, impegnati in una strenua difesa. Il Petrarca non esce praticamente mai dalla propria metà campo e deve buttare sul campo ogni energia disponibile per limitare i danni. Salvan effettua tutti i cambi disponibili perché alcuni dei suoi escono dal campo malconci (Capuzzo, Cortellazzo e Sattin, in particolare). Ci vogliono però 30’ per far capitolare la difesa del Petrarca. La meta di Mariani arriva dopo una serie interminabile di percussioni, puntualmente respinte dalla difesa del Petrarca. Il gioco riprende con Verona che vuole la quarta meta che arriva giusto allo scadere, quando ormai le forze del Petrarca erano al lumicino. É Quinteri ad arrivare oltre la linea, dopo un’infinità di mischie sui 5 metri. La trasformazione di McKinney chiude lo score sul 22-0.

Nelle altre gare, vincono sia Colorno a Noceto (17-10) che il Valsugana in casa contro Valpolicella (36-3).

Il tabellino del match e la classifica aggiornata.
Verona, Campi Comunali Via della Diga, 11 marzo 2018
Campionato Serie A, Girone 2, quarta giornata Poule Promozione
Verona Rugby vs Petrarca Rugby 22-0 (10-0)
Marcatori: p.t.: m. Beltrame (5-0), 33’ m Furia (10-0); s.t.: 30’ m. Mariani (15-0), 40’ m. Quintieri t. McKinney (22-0)

Verona Rugby: Conor; Melegari, Zanon, Quintieri, Beltrame; McKinney, Soffiato (55’ Mariani); Artuso (62’ Spinelli), Riccioli, Zago (68’ Paghera); Cattina, Braghi; D’Agostino, Silvestri (68’ Rossi), Furia (59’ Rizzelli). A disposizione: Forzin, Neethling M., Corso M.
Allenatori: Zanichelli e Borsatto

Petrarca Rugby: D’Inca’; Belluzzo (71’ Matteralia), Casalini, Del Ry, Navarra; Mercanzin (71’ Scagnolari), Cortellazzo (58’ Pavan); Zulian, Capuzzo (47’ Galante), Simionato; Zulian (52’ Gemelli), Sattin; Polliero (71’ Cerutti), Gutierrez (52’ Betteto), Braggie’ (71’ Lazzarotto).
Allenatori: Salvan e Maistri

Arbitro: Gnecchi (Brescia)
AA1: Sgura (Brescia), AA2: Chiappa (Bergamo)
Cartellini: giallo 32’ Navarra (Petrarca Rugby), 77’ Lazzarotto (Petrarca Rugby)
 
Calciatori: McKinney 1/4
Note: Pioggia battente per tutto il match; terreno allentato. Spettatori 150.
Punti conquistati in classifica: Verona Rugby   5 – Petrarca Rugby 0
Man of the match: Ruben Riccioli (Verona Rugby)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *