Eccellenza al rush finale

Per Calvisano due turni sul velluto.
Petrarca e Rovigo si giocano il secondo posto.
Play off: San Donà, scontro diretto per tenere lontane le Fiamme Oro.

Le ultime due gare del campionato. In verde le partite in casa.

di Enrico Daniele
(in copertina immagine di Redazione)

Il campionato d’Eccellenza volge al termine con le ultime due gare della regular season, ininfluenti per la parte bassa della classifica, visto che non sono previste retrocessioni. La lotta sta quindi tutta al vertice dove, per il momento, Calvisano e Petrarca condividono la testa della classifica (64 pt), anche se in virtù della differenza punti negli scontri diretti (A Cal-Petr 19-16; R Petr-Cal 18-17), sono i campioni d’Italia in carica a detenere il primo posto.
Rovigo, sconfitta nell’ultimo turno a Calvisano, è scivolata al terzo, a due sole lunghezze dalle prime.

Il quarto posto, l’ultimo per i play off, è per ora di San Donà (48 pt) che, grazie al punto di bonus conquistato a Padova nell’ultimo turno, tiene le Fiamme Oro a distanza di break (43 pt).

Un rush finale che rende avvincente il campionato d’Eccellenza.

Tutto può succedere, ma solo in teoria, perchè le ultime due gare per Calvisano contro le cenerentole del campionato (sabato prossimo a Roma contro la Lazio e sette giorni dopo in casa contro Mogliano) sembrano fatte a posta per spianare la strada alla squadra di Massimo Brunello. Salvo imprevisti imprevedibili, Calvisano giocherà la 4a finale in 7 stagioni al Pata Stadium.

É destino, quindi, che per la seconda stagione consecutiva, Petrarca e Rovigo si incontrino nei due turni di semifinale, dopo il 162° Derby che chiuderà la stagione regolare a Padova (ndr, non è certa la sede del match). Quindi, prima il Petrarca sarà impegnato nella ostica trasferta di Viadana,  mentre Rovigo riceverà in casa i Medicei della “bestia nera” Pasquale Presutti.

Cambierà poco per le due rivali storiche: secondo o terzo posto non farà sostanzialmente differenza. Forse vale più per Rovigo: arrivando secondo disputerà il ritorno al Battaglini, mentre per il Petrarca il fatto di giocare una semifinale al Plebiscito equivale ad una trasferta e i precedenti negativi ne sono una conferma. Per trovare una vittoria del Petrarca in campionato al Plebiscito, infatti, bisogna andare indietro di 4 anni, al 3 maggio 2014 (penultima giornata, 17-14).

Per la zona play off il prossimo turno sarà scontro diretto tra San Donà e Fiamme Oro (decisivo, in caso di vittoria dei veneziani). Equilibrata l’ultima gara di stagione, con il derby di Roma in casa dei poliziotti e veneziani in trasferta a Reggio, che non ha più nulla da dire alla classifica.

Tutte le gare di sabato prossimo in orario estivo (16:00). Sotto la classifica alla 16a giornata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *