Rugby & Cucina: per il derby un buon risotto di pesce

Pesce e riso, tipici elementi del Delta del Po.

di Serena Canuto
(immagine di copertina dal sito lemeravigliedicicetta.it)

Ultima giornata di campionato per questa stagione.

Una giornata molto intensa perché Petrarca e Rovigo si sfideranno nel classico Derby d’Italiano per la 162esima volta. Ma non sarà solo un classico derby di campionato, perché le due eterne rivali, approfittando dello scivolone del Calvisano, combatteranno per il primo posto in classifica generale.

Per quest’ultimo appuntamento stagionale con la nostra rubrica Rugby & Cucina, dedichiamo agli eterni rivali del Petrarca il “Risotto di pesce alla Polesana” in cui il riso e il pesce sono tipici della zona del Delta del Po.
La cucina del Delta rivela una lunghissima storia. La tradizione alimentare polesana parla di pesca e di agricoltura e il re della tavola è senza dubbio il riso, che qui si coltiva da secoli e che nel Delta diventa protagonista di minestre e risotti.
Poi fiumi, lagune e valli forniscono una varietà di pesci che grigliati, fritti o in umido sono quasi sempre accompagnati da gustose fette di polenta bianca o gialla.

Ingredienti (per 5 persone)
350 g di riso
300 g di pesce pulito (cozze, vongole, canocchie, seppioline, gamberetti, calamari o quello che si ha a disposizione dalla pesca del giorno)
2 l di brodo di pesce
20 g di olio d’oliva
30 g di cipolla
2 g di aglio
3 g di prezzemolo trito
50 g di vino bianco secco
30 g di burro
30 g di grana
50 g di salsa di pomodoro (facoltativa)
sale e pepe.

Procedimento.
Preparare il pesce per la cottura lavandolo accuratamente. Aprire in una casseruola a parte cozze e vongole (bastano olio, aglio e coperchio) e sgusciare. Rosolare la cipolla trita in un tegame con poco olio; aggiungere i pesci a tocchetti cominciando con quelli più coriacei, aggiungere il riso, il vino bianco e, sempre mescolando, un po’ di brodo alla volta, salare, pepare e aggiungere il prezzemolo. Si può lasciare il risotto in bianco o correggerlo con salsa di pomodoro o pomodoro fresco a cubetti (a piacere). Ultimare con il burro, il grana e ancora un po’ di prezzemolo trito prima di servire il risotto rigorosamente al dente.

Ringrazio chi ci ha seguito per tutta la stagione, sperando di aver fatto cosa gradita.

Buon Appetito, ma soprattutto buon DERBY!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *