Play off Eccellenza: Petrarca attento, si riparte tutti da zero

Domani la prima sfida contro le Fiamme Oro.
Marcato: “Non ci sono favoriti”.
di Enrico Daniele
(in copertina foto di Paolo Cerino)

Domani, Fiamme Oro e Petrarca Rugby inaugureranno la prima delle due sfide che vedranno incrociarsi le prime quattro della regular season. Domenica l’altra gara tra Femi CZ Rovigo e Patarò Calvisano.

Il Petrarca di Andrea Marcato e Augusto Allori, che ha chiuso il campionato al primo posto con 74 punti, avrà il vantaggio di giocare fuoricasa il primo turno contro le Fiamme Oro di Gianluca Guidi, classificatesi al quarto posto con 53 punti.

Sulla carta il solco di 21 punti potrebbe far pensare ad un Petrarca favorito (molti osservatori sono di questo parere), specie se si pensa che il XV bianconero in stagione aveva vinto agevolmente anche le due precedenti gare (5a giornata FFOO-Petr 16-33 e 14a giornata Petr-FFOO 26-7) e non perde con le Fiamme Oro dalla 3a del campionato 2014-15.

Tuttavia, sarebbe un grave errore pensare di avere vita facile contro un avversario che sin da inizio stagione era dato come una delle favorite.

Andrea Marcato questo lo sa bene e non si lascia ingannare dal fatto che i cremisi hanno conquistato l’accesso alle semifinali solo all’ultima giornata. Infatti, l’ultimo match perso dalla squadra di Guidi fu proprio contro il Petrarca nella 14a giornata. Una sconfitta che aveva relegato i poliziotti al sesto posto, dietro Viadana e San Donà. Da lì in poi solo vittorie: a Viadana (11-9), contro Firenze (17-15), poi nello scontro diretto a San Donà (29-20) e per finire nel derby contro la Lazio (48-17). Un trend di crescita costante che rende le Fiamme Oro una brutta gatta da pelare.

“Non ci facciamo illusioni – dichiara Andrea Marcato dopo la rifinitura di oggi – dopo il termine della stagione regolare tutto si azzera e non ci sono favoriti. Loro sono molto forti fisicamente, sono più abituati di noi a giocare nel sintetico e con il vento che solitamente taglia il campo e potrebbe creare qualche problema, specie ai calciatori. Andremo per fare la nostra partita come sempre, serenamente. Abbiamo la fortuna di avere praticamente tutta la rosa a disposizione. Eccetto Fadalti, unico vero infortunato, sono tutti disponibili anche se purtroppo non potrò portarli via tutti. Dispiace lasciare a casa gente come Favaro, Bernini, Benettin, Bacchin e Belluco, giocatori che in qualsiasi altra squadra giocherebbero. Per questo devo ringraziare la società per avermi messo a disposizione una rosa ampia e ben assortita”.

Il tecnico padovano ha detto di aver lasciato a riposo Benettin e Michieletto, non al top ma soprattutto pensando al match di ritorno. In formazione ritrova Alessandro Vannozzi, che ha finito di scontare la squalifica. Ecco quindi la probabile formazione per domani: Ragusi; Capraro, Riera, Bettin, Rossi; Menniti-Ippolito, Su’a; Trotta, Conforti, Lamaro; Saccardo (cap.), Gerosa; Rossetto, Santamaria, Borean.
A disposizione: Acosta, Marchetto, Vannozzi, Cannone, Salvetti, Nostran, Francescato, Rizzi.

Le Fiamme Oro accedono alla fase finale del campionato dopo l’ultima volta (2014-15) quando alla guida c’era Pasquale Presutti.
Contro il Petrarca la sfida ha sempre un sapore particolare, visti i trascorsi stracittadini quando i cremisi erano di stanza in via D’Aquapendente.

Epici gli scontri all’ombra di Santa Giustina e tanti i giocatori passati dal club della Polizia di Stato al Petrarca.
Poco meno di un derby, secondo per fascino ed importanza quello contro Rovigo, ancor più quest’anno dove le due squadre si affrontano in semifinale.

In casa Fiamme Oro si predica umiltà, consapevoli sì di aver fatto una gran rimonta, ma anche della forza dell’avversario. “Abbiamo compiuto fin qui un cammino che ci ha portati a crescere partita dopo partita – dice il capitano Mirko Amenta – ritrovando l’amalgama e il gruppo. Stiamo giocando molto bene ma questo non vuol dire che ci sentiamo appagati”
Per quanto riguarda il XV che sfiderà il Petrarca, coach Gianluca Guidi non potrà contare sulle presenze degli infortunati Caffini, Di Stefano, Marinaro e Vaccari. Confermata in blocco la squadra che ha vinto le ultime due sfide di campionato contro San Donà e Lazio con gli ex Zago e Iacob in prima linea.
La probabile formazione annunciata: Edwardson; Sepe, Quartaroli, Gabbianelli, Bacchetti; Buscema, Parisotto; Amenta (cap.), Cristiano (v. cap.), Bianchi; Cornelli, Fragnito; Iacob, Moriconi, Zago.
A disposizione: Kudin, Cocivera, Ceglie, Licata, Favaro, Calabrese, Roden, Massaro.

L’incontro sarà diretto dal sig. Claudio Blessano di Treviso con l’assistenza di AA1 Luca Trentin (Lecco) e AA2 Federico Vedovelli (Sondrio).
Quarto Uomo: Gabriel Chirnoaga (Roma), Quinto Uomo: Giampiero Salvi (L’Aquila). TMO Claudio Passacantando (Pescara)

Sarà disponibile la diretta streaming dalle ore 16:00 su therugbychannel.it e testuale sulla App della FIR.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *