Arrivi & Partenze e i “rumors”: Patarò Calvisano

In uscita il gioiello Juan Leon Novillo.
In ingresso alcuni giovani dall’Accademia Ivan Francescato.
di Enrico Daniele
(in copertina immagine di Redazione)

Non riescono a confermarsi campioni d’Italia i plurifinalisti delle ultime stagioni, tuttavia rimangono uno tra i club più forti del nuovo millennio. Il Patarò Calvisano riparte ancora con Massimo Brunello al timone di comando e con le, solite, tante novità.

CONFERME
Finora nessuna ufficialità, salvo l’ala Marco Susio, ma riteniamo che buona parte del roster della scorsa stagione venga riconfermato.

CESSIONI
Come di consueto, molte le uscite in direzione Zebre. Passare da Calvisano sembra quasi un passo obbligatorio per le migliori leve che poi fanno il salto nel Pro 14 zebrato. Non fanno eccezione quindi il terza centro Jimi Tuivaiti, i piloni Davide Rimpelli e Giosuè Zilocchi (in tour con la Nazionale Maggiore) ed il flanker Giovanni Pettinelli (quest’ultimo impegnato con la Nazionale Emergenti in Uruguay). Torna nella sua Toscana il tallonatore Lorenzo Giovanchelli, accasato tra I Medicei dove ritrova Presutti che lo aveva lanciato nel Petrarca. Passa alle Fiamme Oro la 2a linea Ugo D’Onofrio.

ARRIVI
Bacino di pescaggio per il club della bassa bresciana, l’Accademia Federale Ivan Francescato di stanza a Remedello: in arrivo il 3a linea Antoine Koffi e il trequarti Damiano Mazza (entrambi classe 1999, al Mondiale con l’Under 20). Due arrivi, già in Pro 14 con le Zebre, da San Donà: si tratta di Michael Van Vuren, 2a linea e l’utility back Kyle Van Zyl (sudafricani, entrambi classe 1991). Dagli Espoires del Montpellier il giovanissimo tallonatore classe 1997 Marco Manfredi.

RUMORS

Riserbo su altri nuovi ingressi (non ci sono notizie ufficiali), i rumors vogliono in partenza il gioiello Juan Leon Novillo e Joaquin Paz, così come l’ultimo arrivato in casa calvina, Tuasosi Tuimavave (NZL). L’apertura argentina potrebbe avere un sostituto italiano in Paolo Pescetto, genovese classe 1995, da un paio di stagioni nel Pro D2 a Narbonne, dove ha esordito in prima quadra dopo essere stato tra gli Espoirs. Potrebbe cambiare casacca anche Michele Mortali con destinazione Verona.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *