Un Petrarca d’acciaio: Alessandro Banzato nuovo presidente

Eredita la poltrona dal suo grande amico Enrico Toffano, che diventa presidente degli “Amici di Memo”.
Carlo Sabattini lascia la S.p.a. a Luca Bonaiti.

A sinistra, Alessandro Banzato, nuovo Presidente del Petrarca con il Direttore Generale Giuseppe Artuso (ph Enrico Daniele)

di Enrico Daniele
(in copertina foto di Enrico Daniele)

Il Petrarca, neo campione d’Italia, si rinnova nei piani dirigenziali.

Enrico Toffano dopo otto anni alla presidenza del club, coronati con due scudetti, lascia il posto di nr. 1 al suo fedele vice e amico Alessandro Banzato.

Banzato, 55 anni, vice di Toffano dal 2009, è il patron di Acciaierie Venete (sponsor del Petrarca), gruppo tra i leader di settore in Italia, nonché presidente del Consiglio direttivo di Federacciai.

Nelle dichiarazioni successive alla nomina, Banzato afferma di voler mantenere la linea di Toffano nel segno della continuità, seguendo quindi la politica di valorizzazione dei giovani del vivaio in stretta sinergia e collaborazione con il settore junior, con l’obbiettivo di rimanere ai vertici del rugby italiano avvalendosi del supporto di tutta l’organizzazione, in particolare del DG Giuseppe Artuso e del diesse Corrado Covi.

Enrico Toffano passa invece alla presidenza degli “Amici di Memo”, il gruppo dei principali finanziatori del Petrarca.

Cambia anche la presidenza del Centro Sportivo Petrarca Impianti Rugby Spa, che ha la gestione degli immobili sede del Petrarca. Ad occupare l’incarico Luca Bonaiti, figura importante tra la dirigenza petrarchina, figlio di Pino Bonaiti, uno dei fondatori del Petrarca.

Nella “danza delle poltrone” esce di scena quindi una figura storica in casa bianconera: Carlo Sabattini, per tanti anni scrupoloso ed attento presidente della Spa, oltre che protagonista del primo storico scudetto del Petrarca nella ss. 1969-70.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *