Rugby Reggio cambia proprietà: Bergonzi cede il 100% a Enrico Grassi

Già sponsor minore, è un imprenditore della meccatronica reggiana da 250 milioni di fatturato.

Enrico Grassi con Jaques Brunel, ex tecnico della Nazionale Azzurra durante la presentazione del progetto Valorugby nel 2015 (ph dal sito Reggioline.com)

di Enrico Daniele
(in copertina immagine dalla Gazzetta di Reggio)
La Rugby Reggio si rilancia nel panorama del rugby d’Eccellenza con una nuova società e un nuovo patron.
È la Gazzetta di Reggio a darne notizia sulle pagine di oggi.
Secondo il quotidiano locale, lo storico presidente Giorgio Bergonzi avrebbe passato la mano, nonostante la cosa non sia ancora stata resa ufficiale. Bergonzi avrebbe già iscritto la Asd Rugby Reggio al prossimo campionato di Eccellenza e il nuovo proprietario dovrebbe costituire una nuova società che acquisirebbe il titolo sportivo e il 100% delle quote. Si tratta di Enrico Grassi, il “cowboy” imprenditore reggiano nel settore della meccanica elettronica, patron di due aziende che fatturano complessivamente 250 milioni di euro con 700 dipendenti nel mondo, già sponsor minore della Rugby Reggio.
Grassi non ha mai giocato a rugby (ha un passato calcistico), ma si è innamorato della palla ovale ed è promotore del progetto Valorugby, finalizzato ai giovani rugbisti che vengono messi in contatto con le aziende locali per garantirsi un futuro lavorativo dopo il rugby.
Un progetto, quest’ultimo, accolto da molte aziende del territorio e che potrebbe essere di esempio per le altre società sportive, specie in un momento difficile come questo, con molti giovani (e non solo) alla ricerca di un’occupazione dopo gli studi.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *