Top12, prima giornata: le designazioni arbitrali

Ad Emanuele Tomò il derby padovano.
Tutti gli incontri in diretta streaming a cura di M-Tree Satcom.

La presentazione del derby Valsugana Rugby vs Argos Petrarca Rugby a Palazzo Moroni. Da sx, Franco Beraldin, Tommaso Beraldin, l’assessore allo sport Diego Bonavina, Alberto Saccardo, Enrico Toffano e Andrea Marcato (ph Enrico Daniele)

di Enrico Daniele
(in copertina immagine di Redazione)

Manca veramente poco per l’avvio dell’ 89a edizione del massimo campionato di rugby.

A distanza di 4 mesi, sabato 15 settembre alle ore 16:00 tutto il popolo della palla ovale si ritroverà unito nei sei campi del Top12.
Un campionato nuovo per l’allargamento a 12 squadre, impegnativo perché le retrocessioni saranno due e tutto da svelare perché tanti sono gli scettici per la formula a 12 e altrettanti i favorevoli.
Alla fine tireremo le somme e sapremo chi avrà avuto ragione.
Il cartellone della prima giornata, come da consuetudine, presenta gli scontri tra le migliori classificate dell’ultima stagione e quelle di bassa classifica con le new entry.

ARGOS PETRARCA RUGBY vs VALSUGANA RUGBY
Esordio in “trasferta” per i Campioni d’Italia in carica dell’Argos Petrarca Rugby che si troveranno a giocare allo Stadio del Plebiscito nell’inedito incontro con il Valsugana Rugby, una delle due neopromosse, che è stato presentato alla città mercoledì scorso con una conferenza stampa a Palazzo Moroni, alla presenza dell’assessore allo sport Diego Bonavina. Un derby già molto sentito da entrambe le squadre, vuoi per l’esordio del Petrarca nel campo che li ha visti trionfare a maggio, vuoi perché il Valsugana è la squadra ospitante ed ha allestito un bel contorno per l’evento, con un’area ospitality, l’area food curata dalla club house di via Altichiero e un’area merchandising. Cancelli della tribuna Est e biglietteria aperta dalle 14:30: euro 10,00 per gli interi (uomini e donne), euro 5,00 i ridotti (da Under 18 a Under 12). Ingresso gratuito per tutti gli altri. Prezzi di favore perché l’intento è quello di riempire tutta la tribuna Est: “Poi, in caso di necessità – ha dichiarato entusiasta l’assessore Bonavina – presto faremo ad aprire anche la Ovest. Sono sicuro che ci sarà una cornice di pubblico adeguata – ha continuato Bonavina – perché Padova sa rispondere bene a questo tipo di eventi e i 6.000 presenti alla finale ne sono la conferma”
Per questo primo match il designatore ha inviato a Padova il sig. Emanuele Tomò di Roma che sarà coadiuvato dagli assistenti di linea AA1 sig.ra Clara Munarini (Parma) e AA2 sig. Filippo Bertelli (Brescia). Quarto Uomo il sig. Tommaso Battini (Bologna).

PATARO’ CALVISANO vs VERONA RUGBY
I vicecampioni in carica giocheranno a campi invertiti il match di esordio. Quindi sarà il Patarò Calvisano a ricevere l’altra neopromossa Verona Rugby, Campione d’Italia Serie A 2017-18, in quanto il nuovo impianto veronese non è ancora del tutto agibile.
Incontro molto interessante perché la squadra di Massimo Brunello ha subìto un deciso “restyling” dopo la finale persa al Plebiscito, mentre il Verona di Antonio Zanichelli è intervenuto decisamente sul mercato acquisendo elementi di prim’ordine che fanno del club scaligero una delle possibili sorprese del campionato.
Arbitrerà il sig. Manuel Bottino di Roma, con l’assistenza di AA1 sig. Elia Rizzo (Ferrara) e AA2 sig. Stefano Penné (Lodi). Quarto Uomo il sig. Francesco Renzi (Parma).

FEMI CZ ROVIGO vs SS LAZIO RUGBY 1927
Esordio al “Battaglini” per i bersaglieri. Squadra rinnovata, in primis dalla panchina, affidata definitivamente a Umberto Casellato dopo un’estate travagliata finita con l’esonero dell’ex All Black’s Joe McDonnell.
Molti i giovani nel roster dei bersaglieri che vanno a completare una delle rose più competitive degli ultimi anni. Ospite la SS Lazio di Daniele Montella, squadra che si presenta ai cancelli di partenza con tutta la voglia di migliorare i risultati della scorsa stagione.
Sarà il sig. Riccardo Angelucci di Livorno a fischiare le sorti della gara con l’assistenza di AA1 sig. Andrea Spadoni (Padova) e AA2 sig. Francesco Russo (Milano). Quarto Uomo il sig. Filippo Russo (Treviso).

RUGBY VIADANA 1970 vs LAFERT SAN DONA’
Allo Zaffanella la prima del Top12 mette in cartellone la sfida tra due formazioni che per un buon periodo della scorsa stagione hanno accarezzato ambizioni di semifinale. Purtroppo, per entrambe il quarto posto è andato alle Fiamme Oro. Sabato, il Viadana ritrova i suoi tifosi e anche il gioiello della squadra, quel Brian Ormson infortunatosi a settembre del 2017 proprio contro il San Donà, e rimasto fermo per tutta la stagione. I veneziani hanno cambiato allenatore: ora in panchina l’ex All Black’s Craig Green che ha sostituito Zane Ansell, andato a dirigere l’Accademia a Verona. Rinnovato anche il roster con tre nuovi stranieri (due sudafricani e un neozelandese) ed il rientro di Enrico Bacchin dopo le esperienze con Treviso e Padova.
L’incontro sarà diretto dal sig. Stefano Bolzonella di Cuneo, con l’assistenza di AA1 sig. Gianluca Gnecchi (Brescia) e AA2 sig. Lorenzo Imbriaco (Bologna). Quarto Uomo il sig. Matteo Locatelli (Bergamo).

TOSCANA AEROPORTI I MEDICEI vs VALORUGBY EMILIA
Al Ruffino Stadium di Firenze I Medicei di Pasquale Presutti sono all’esordio nella loro seconda stagione nel massimo campionato italiano contro il Valorugby Emilia che ha raccolto l’eredità della Rugby Reggio.

Una gara interessante perché i toscani hanno fatto scelte di mercato giudicate ottime da tutti gli osservatori e gli emiliani, molto in crescita nella seconda parte della scorsa stagione, si sono mossi altrettanto bene sul fronte degli acquisti.
Fischierà l’incontro il sig. Vincenzo Schipani di Benevento, con l’assistenza di AA1 sig. Federico Vedovelli (Sondrio) e AA2 sig. Francesco Meschini (Milano). Quarto Uomo il sig. Mirco Sergi (Bologna).

FIAMME ORO RUGBY vs MOGLIANO RUGBY 1969
Tutto nuovo il Mogliano all’esordio a Roma contro le Fiamme Oro. Dalla denominazione, alla dirigenza per finire al tecnico: ora in panchina c’è l’architetto ovale, Andrea Cavinato cui spetterà il compito di risollevare le sorti di una squadra che nel 2013 si era laureata Campione d’Italia ma che nella scorsa ha vissuto una stagione piuttosto travagliata.
Fiamme Oro sempre sotto i riflettori, dopo il campionato scorso finito alle semifinali (doppia sconfitta contro il Petrarca). Rinforzata in tutti i reparti e con una rosa da far invidia, Gianluca Guidi guarda lontano e c’è da scommettere che anche quest’anno i cremisi saranno osso duro per tutti.
A Ponte Galeria il designatore ha mandato a fischiare l’incontro il sig. Andrea Piardi di Brescia che sarà coadiuvato dagli assistenti AA1 sig. Federico Meconi (Roma) e AA2 sig. Franco Rosella (Roma). Quinto Uomo il sig. Leonardo Masini (Roma).

M-THREE Satcom al posto di The Rugby Channel
Tutti gli incontri del Campionato Italiano Top12 saranno visibili su una pagina dedicata del sito internet federale, www.federugby.it, e sul canale Youtube ufficiale della Federazione Italiana Rugby (www.youtube.com/fedrugby).
Inoltre, sull’applicazione ufficiale gratuita sviluppata da FIR in collaborazione con IQUII e disponibile su app.federugby.it sia per dispositivi iOS che Android, sarà possibile non solo seguire gli incontri in diretta video direttamente sul proprio cellulare, ma anche consultare in anticipo le formazioni, i risultati, la classifica e le principali statistiche del massimo campionato, il tutto all’interno della stessa piattaforma.
Infine, sulla pagina Facebook della FIR (www.facebook.com/federugby), sarà disponibile in diretta il principale incontro di giornata.
Le riprese video saranno quest’anno a cura del nuovo broadcast, M-Three Satcom che sostituisce therugbychannel.it. Una scelta che ha sollevato molte discussioni tra gli addetti ai lavori. È indiscutibile il merito di MS Network, proprietaria di therugbychannel.it, di aver dato grande visibilità al rugby in queste due ultime stagioni e tutti si sarebbero aspettati un rinnovo contrattuale ed un ampliamento delle risorse. La Federazione, invece, ha preso un’altra strada e, a quanto ci è dato sapere, sino a ieri le società di Top12 non avevano ancora ben chiaro i compiti in carico ad ognuna di esse per la nuova stagione agonistica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *