Top12: 163° Derby d’Italia, il fascino di una sfida eterna

Le formazioni di Petrarca e Rovigo.

Gianmarco Piva, giovane mediano di mischia della Femi CZ Rovigo , di cui si fa un gran bel parlare (ph ufficio stampa Rugby Rovigo)

di Enrico Daniele
(in copertina foto dal sito Petrarca Rugby)

Seconda giornata del Top12 in programma domani, ed è già tempo di Derby d’Italia. Quello storico, tra Petrarca e Rovigo, oggi Argos Petrarca Rugby e Femi CZ Rugby Rovigo Delta, per motivi di sponsorizzazione.

Quella di domani, in scena allo Stadio del Plebiscito (kick off ore 16:00, arbitro il sig. Luca Trentin di Lecco) sarà l’edizione 163 dell’affascinante sfida, unica in tutto il panorama sportivo, iniziata nel lontano 1947. Tuttavia, sono molte di più le gare disputate tra i due club, se consideriamo le partite non ufficiali e quelle giocate negli altri tornei in Italia ed Europa. Ed a questo proposito anche in questa stagione non mancheranno le occasioni per altri confronti perché Petrarca e Rovigo saranno nuovamente in campo nel doppio turno nella Continental Shield dove le due squadre sono state inserite nel girone B assieme ad una selezione belga (Belgium Rugby Barbarians XV).

Venendo al derby di domani e facendo un piccolo passo indietro, Petrarca e Rovigo si affrontano dopo le due vittorie all’esordio.

Petrarca vittorioso contro Valsugana nel primo derby stracittadino, che ha evidenziato le tante potenzialità dei Campioni d’Italia ma anche qualche momento di eccessiva presunzione nel voler “matare” un avversario che invece ha tenuto duro sino alla fine, concedendo alla squadra di Marcato solo la meta di punizione nei primi minuti del secondo tempo.

Rovigo senza nessun problema contro la Lazio, all’esordio davanti il proprio pubblico. La squadra di Umberto Casellato ha dimostrato una netta propensione all’attacco (a riprova le 4 mete marcate da Odiete, tante quante ne aveva segnate la stagione scorsa), oltre ad aver messo in campo alcuni giovani prospetti molto interessanti, andati ad affiancare i più esperti e temibili nel gruppo dei rossoblu.

Andrea Marcato ha parole di elogio e rispetto per il club rodigino: “Affrontiamo Rovigo che sotto la guida di Casellato ha già dimostrato di voler intraprendere un rugby veloce e dinamico che ricerca la continuità diretta ed il movimento di palla – afferma il tecnico padovano – Noi arriviamo al match con entusiasmo, i ragazzi si sono allenati duramente con tanta dedizione, tutti insieme vogliamo offrire ai nostri tifosi una bella prova dopo il pessimo secondo tempo della settimana scorsa”. Parole schiette, quelle di Marcato, che va dritto al problema più grosso riscontrato sabato scorso contro Valsugana. “Il nostro obiettivo – prosegue Marcato – deve essere la concretezza, la precisione nell’eseguire il nostro gioco, il rispetto dei sistemi offensivi e difensivi. Fondamentale sarà la capacità di rallentare i loro punti d’incontro e la disciplina: non dobbiamo concedere opportunità ad un gran calciatore come Mantelli” ( clicca qui qui per l’intervista completa a Marcato).

Cambia la formazione di sabato scorso il tecnico del Petrarca. Davanti un avversario di caratura elevata contro il quale servo adeguate contromisure. Fuori per un leggero infortunio Alberto Saccardo, la fascia di capitano va a Luca Nostran. Ecco quindi la formazione annunciata: Ragusi; Coppo, Riera, Bettin, Capraro; Menniti-Ippolito, Francescato; Trotta, Lamaro, Nostran (cap); Gerosa, Cannone; Mancini Parri, Santamaria, Rizzo. In panchina, pronti ad entrare: Aosta, Marchetto, Rossetto, Manni, Conforti, Cortellazzo, Ortega, Benettin.

Sulla sponda rodigina dell’Adige le parole dell’allenatore dei rossoblù, Umberto Casellato, pronto per la grande sfida: “Andiamo a Padova molto sereni e consapevoli che sarà una partita dura e difficile – dice Casellato – Il Petrarca è una grande squadra con una numerosa rosa a disposizione, forse la più completa del Top12. Vogliamo divertirci e fare una grande match. I ragazzi in settimana si sono allenati molto bene, tutto è andato come programma quindi siamo fiduciosi. Se le scelte dei trequarti sono state un po’ obbligate a causa degli infortuni, scegliere gli avanti per il XV di partenza è stato molto difficile proprio perché in settimana hanno tutti dato il massimo”.

Questo il XV dei Bersaglieri che domani scenderà in campo per affrontare i tuttineri: Barion; Borin, Majstorovic, Van Niekerk, Odiete; Mantelli, Piva; Ferro (cap.), Lubian, Vian; Nibert, Cicchinelli; Pavesi, Cadorini, Brugnara. A disposizione: Momberg, Rossi, D’Amico, Tveraga, Venco, Halvorsen, Visentin, Chillon.

Dopo il termine della gara, durante il Terzo Tempo nell’area food dello stadio curata dalla Club House del Petrarca, verranno effettuate le premiazioni dei Petrarca Rugby Top Players 2018 e del concorso First Camera Lens 2018. Intrattenimento musicale con dj set.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *