Top12: nel posticipo l’Argos Petrarca si conferma anche a Viadana

Vittoria difficile su un campo da sempre ostico.
Marcato: “Bene per quello che abbiamo fatto sino ad oggi”
Frati: “Sono amareggiato a causa anche di un arbitraggio incongruente”

di Enrico Daniele
(in copertina immagine di Enrico Daniele)

Nel posticipo domenicale della 3a giornata del Top12, i Campioni d’Italia dell’Argos Petrarca Rugby vincono la difficile trasferta a Viadana per 19-13 e mantengono la seconda posizione in classifica ad una sola lunghezza dal Valorugby Emilia, sin qui vera sorpresa del campionato, inaspettatamente prima in graduatoria.

Lo “Zaffanella” si conferma campo ostico per la squadra di Andrea Marcato che nei minuti finali ha dovuto arginare la sfuriata dei leoni gialloneri, i quali non ci stavano a perdere ancora dopo la sconfitta di sabato scorso a Roma contro la Lazio. Provvidenziale, a tempo abbondantemente scaduto, la smanacciata in touche di Andrea Trotta (meritatamente Man Of The Match) che allungava il braccio più in alto di tutti nei 5 metri petrarchini. L’ovale finiva poi in braccio a Rizzo e spedita in tribuna da Su’a.

Fischiava la fine delle ostilità il sig. Vincenzo Schipani, criticato nel dopo gara dal tecnico del Viadana, Filippo Frati, secondo il quale tante decisioni dell’arbitro beneventano sono risultate incongruenti.

Argos Petrarca Rugby che mantiene quindi l’imbattibilità da 15 gare e, pur confermandosi più preparata fisicamente degli avversari, ieri ha tuttavia mostrato qualche sbavatura di troppo in rimessa laterale. Tante le imprecisioni in ricezione, fortunatamente non nell’ultima, cruciale, a tempo scaduto. Qualche pecca anche per alcuni errori di trasmissione dell’ovale. La meta di Tizzi è arrivata dopo un paio di blackout petrarchini: quello di Benettin a cui scivola l’ovale prima del calcio di seconda e poi l’errore di trasmissione di Ragusi sulla linea dei propri 22 che non trova l’ingaggio né di Riera né di Benettin, con l’ovale che finisce in mano a Silva e rapidamente su quelle di Tizzi che schiaccia in meta. Per la prima volta in questa stagione il Petrarca va sotto nel punteggio (10-3 con la trasformazione di Ormson) e chiude il primo tempo sotto di 4 punti perché Ragusi si riscatta con un piazzato a 5’ dal termine.

Meritato il vantaggio dei padroni di casa che nel primo tempo hanno dato parecchio filo da torcere anche alla mischia del Petrarca.
La meta di Nostran al 49’, capitano di giornata (all’ultimo minuto Conforti ha dovuto dare forfait per problemi intestinali), propiziata da una penetrazione di Trotta sull’out di destra, rimette le cose a posto per i bianconeri che si portano avanti nel punteggio. Ragusi (100% al piede anche oggi) fa 5/5 con la trasformazione della meta e con la realizzazione di altri due piazzati (74’ e 77’) a contrastare gli unici 3 punti dei padroni di casa nel secondo tempo (cp di Ormson al 53’).

Il match, rimasto in equilibrio sul 13-13 per circa 20 minuti, vibra nei minuti finali per un’azione rocambolesca di Apperley che dai propri 10 metri riesce incredibilmente a passare in mezzo alle maglie strette della difesa del Petrarca e scodellare un buon pallone per Tizzi che entra pericolosamente nei 22 avversari. Nella successiva azione l’ultima rimessa laterale di Viadana e il calcio liberatorio di Su’a in tribuna.
Quattro i punti conquistati dal Petrarca, uno per Viadana.

Filippo Frati: il tecnico del Viadana ha criticato fortemente l’arbitraggio del sig. Vincenzo Schipani (ph Enrico Daniele)

Amareggiato a fine gara Filippo Frati: “Abbiamo perso un match contro una squadra forte, solida e molto fisica – dichiara il tecnico nocetano – Devo riconoscere che, rispetto a sabato scorso, la mia squadra è stata presente sino alla fine del match, nonostante non abbiamo vinto. Abbiamo molto da recriminare per le decisioni arbitrali. Non parlo mai degli arbitri, ma stavolta sono costretto a farlo perché molte decisioni di Schipani sono state diametralmente opposte nelle stesse fasi di gioco, specie nei raggruppamenti.”

Andrea Marcato. L’allenatore dell’Argos Petrarca Rugby tira un bilancio positivo per la su squadra in questa prima parte del campionato (ph Enrico Daniele)

Diverso l’umore in casa bianconera. Andrea Marcato tira una prima riga dopo la sfida di Viadana, giudicando positivo sin qui il percorso del Petrarca: “Ci aspettavamo una gara dura – dice il tecnico padovano – Viadana non poteva perdere una seconda partita e per dipiù in casa. Ci hanno dato del filo da torcere in mischia, qualche aiuto glielo abbiamo dato noi con le imprecisioni nelle touche e con qualche errore di trasmissione. Se vogliamo tirare un bilancio ad oggi, ritengo che il nostro percorso sin qui sia positivo. Ora pensiamo già alla gara di sabato prossimo che sarà la prima vera in casa alla Guizza davanti al nostro pubblico”.

Il tabellino del match e la classifica generale aggiornata al terzo turno.

Viadana, stadio L. Zaffanella – Domenica 30 settembre 2018
Top12, III giornata
Rugby Viadana 1970 vs Argos Petrarca Rugby 13-19 (10-6)

Marcatori: p.t. 8’ cp. Ragusi (0-3); 16’ m. Tizzi tr. Ormson (7-3); 32’ cp. Ormson (10-3); 35’ cp. Ragusi (10-6) s.t. 49’ m. Nostran tr. Ragusi (10–13); 53’ cp. Ormson (13-13); 74’ cp. Ragusi (13-16); 77’ cp. Ragusi (13-19)

Rugby Viadana 1970: Apperley; Bronzini (61’ Amadasi), Tizzi, Menon (61’ Pavan); Spinelli; Ormson, Gregorio; Denti And. (49’ Moreschi); Ferrarini (74’ Ribaldi), Ghigo; Guillemain, Chiappini (10’ Gelati); Brandolini (67’ Garfagnoli), Silva, Denti Antonio (49’ Balboni).
A disposizione non entrati: Di Marco.
Allenatore: Filippo Frati

Argos Petrarca Rugby: Ragusi; Capraro (62’ Marchetto), Bettin, Riera, Coppo (54’ Favaro); Benettin (71’ Zini), Francescato (54’ Su’a); Trotta; Lamaro, Nostran (52’ Ortega); Cannone, Gerosa; Rossetto (62’ Scarsini), Santamaria, Borean (48’ Rizzo).
A disposizione non entrati: De Masi.
Allenatore: Andrea Marcato

Arbitro: Vincenzo Schipani (Benevento)
AA1 Roberto Boraso (Rovigo), AA2 Filippo Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Roberto Lazzarini (Rovigo)
Cartellini: al 57’ giallo a Santamaria (Argos Petrarca Rugby) e Brandolini (R. Viadana 1970);

Calciatori: Ormson (R. Viadana 1970) 3/4; Ragusi (Argos Petrarca Rugby) 5/5;
Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni, circa 1300 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 1, Argos Petrarca Rugby 4.
Man of the Match: Andrea Trotta (Argos Petrarca Rugby)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *