Top12: Fiamme Oro, provvisoriamente in testa, Rovigo cade ancora

Vita facile per Calvisano a Padova.
Vince anche il Valorugby e Viadana espugna Firenze.
I risultati degli anticipi.

di Enrico Daniele
(in copertina foto di Alessandra Lazzarotto)

Si sono giocati nel pomeriggio i quattro anticipi della sesta giornata del Top12. Successo interno delle Fiamme Oro che sul sintetico di Ponte Galeria infliggono la seconda sconfitta consecutiva alla Femi CZ Rovigo (la terza su sei gare) e, in attesa dei posticipi di domani, si portano provvisoriamente in testa alla classifica generale.

FIAMME ORO – FEMI CZ ROVIGO 22-17 (10-14)
Era partito in salita il match dei poliziotti che dopo pochi minuti incassavano la meta di Canali (tr Chillon) e perdevano per infortunio sia Fragnito che l’ex “golden boy” rodigino Bacchetti, non prima però di aver marcato la meta del pareggio (tr Ambrosini). Ma è Rovigo a marcare nuovamente con Cicchinelli (tr Chillon) prima che Ambrosini piazzi la punizione che chiude il primo tempo sul vantaggio ospite (10-14). Nella seconda frazione di gioco l’indisciplina costa cara ai bersaglieri: Ambrosini dalla piazzola va a centro 3 volte e Buscema allarga ancora la forbice con un drop all’80’ quando le Fiamme Oro sono in inferiorità numerica per il giallo al 75’ a Caffini. Non è finita perché in zona rossa, altro cartellino giallo a McCarty e Fiamme Oro che in 13 contro 15 subiscono il calcio del bonus difensivo rossoblù, marcato da Chillon. Finisce 22-17 e 4 punti a 1 in classifica.
Le Fiamme Oro hanno dato un forte segnale al campionato, gestendo bene i momenti di difficoltà, specie nei minuti finali quando il drop di Buscema allontanava definitivamente tutte le speranze di rimonta di Rovigo.

VALORUGBY EMILIA – VERONA RUGBY 31-19 (21-14)
Ritrova il successo tra le mura amiche il Valorugby Emilia contro il Verona Rugby. Due le marcature iniziali dei diavoli (Dell’Acqua e Paletta, entrambe trasformate da Gennari) che nel primo quarto di gara conducono 14-0. Per gli ospiti la meta di Delfino e quella di Conor (entrambe trasformate da McKinney) rimette in parità il match, ma è ancora Dell’Acqua a bissare e il piede di Gennari ad arrotondare per il vantaggio dei padroni di casa al termine della prima frazione di gioco, chiuso 21-14. Il secondo tempo si apre con una meta tecnica dei padroni di casa e successivamente è ancora Gennari dalla piazzola ad allungare il passo. Allo scadere l’inutile meta di Montauriol per gli ospiti mette fine allo score in favore del Valorugby: 31-19

TOSCANA A. I MEDICEI – RUGBY VIADANA 1970 10-22 (0-7)
Niente da fare per I Medicei che in casa hanno perso il match odierno contro Viadana 22-10. Un primo tempo con i padroni di casa molto arrembanti, ma i mantovani bravi a difendere e a piazzare la meta alla prima occasione con Spinelli. Ormson trasforma e punteggio che non cambierà sino al termine del primo tempo.
Due mete di Viadana nel terzo quarto (Ferrarini e Moreschi) aprono la forbice del risultato e a nulla valgono le due marcature da 5 punti di Zileri e Broglia. Chiude il tabellino il piazzato di Ormson per gli ospiti.

VALSUGANA RUGBY – KAWASAKI ROBOT CALVISANO 0-45 (0-26)
Agli impianti di via Querini, sede del Valsugana Rugby, partita senza storia tra i padroni di casa e il Kawasaki Robot Calvisano. Troppa la differenza di valori in campo tra padovani e calvini. La buona volontà non basta, e i giocatori di Polla Roux anche oggi hanno dimostrato di averne tanta, tuttavia serve anche una buona gestione della palla, grande pecca del Valsugana di oggi. Sette mete a zero la dicono tutta sull’andamento della gara.
Al Calvisano bastano 27’ per chiudere la pratica a proprio favore.

Apre le marcature Panceyra Garrido al 3’, ben imbeccato da Lane (che trasforma), che trova ampi varchi nella difesa di casa. Al 9’ Albertario si fa intercettare l’ovale da Andreotti che si fionda sino al limite dei 22 e passa a Balocchi che schiaccia sull’out di destra. Al 22’ buon assist di Semenzato ancora per Balocchi che taglia il campo da destra a sinistra, indisturbato per la terza meta. Sin qui tutte le marcature trasformate da Lane. Al 27’ dagli sviluppi di una rimessa laterale sulla sinistra, l’ovale arriva velocemente a Dal Zilio che finta gli avversari e si fionda per la meta del bonus (non trasformata). Primo tempo con il Valsugana una sola volta dentro i 22 avversari. Nel secondo tempo bisogna aspettare il 60’ per vedere cambiare nuovamente lo score. Stavolta è Venditti a marcare da una mischia nei 22 del Valsugana (Pescettto non trasforma). Al 72’ da una mischia ordinata nei 22 del Valsugana, ovale per Balocchi che marca sotto la traversa la sua terza meta personale (Van Zyl trasforma). Al 79’ Valsugana in inferiorità numerica per il giallo ad Albertario e allo scadere la meta conclusiva di Van Zyl autore di una rapida progressione dalla metà campo.
Finisce 45-0 per il Calvisano.
Il tabellino del match e la classifica provvisoria in attesa delle altre due gare di domani.

Padova – Impianti Sportivi Valsugana Rugby Padova – sabato 3 novembre 2018
Top12 VI giornata
Valsugana Rugby Padova vs Kawasaki Robot Calvisano 0-45 (0-26)

Marcatori: p.t. 3’ m. Panceyra Garrido tr. Lane (0-7); 8’ m. Balocchi tr. Lane (0-14); 21’ m. Balocchi tr. Lane (0-21); 27’ m. Dal Zilio (0-26); s.t.  59’ m. Venditti (0-31); 69’ m. Balocchi tr. Pescetto (0-38); 78’ m. Van Zyl tr. Van Zyl (0-45).

Valsugana Rugby Padova: Sartor (70’ Tomaselli); Rigutti (58’ Scapin R.), Beraldin (58’ Gritti), Dell’Antonio, Paluello; Roden, Citton; Ferraresi, Sironi, Maso (58’ Sturaro); Scapin M. (44’ Girardi), Albertario; Swanepoel (44’ Varise), Pivetta© (60’Shipp), Barducci (65’ Michielotto).
Allenatore: Polla Roux

Kawasaki Robot Calvisano: Van Zyl; Balocchi, Panceyra Garrido, Pescetto (62’ Susio), Dal Zilio; Lane (47’ Bruno), Semenzato (59’ Consoli); Vunisa (55’ Venditti), Zdrilich (55’ Zanetti), Martani (69’ Antonini); Van Vuren, Andreotti©; Leso (59’ Biancotti), Luccardi, Morelli (69’ Ferrari).
Allenatore: Brunello

Arbitro: Gabriel Chirnoaga (Roma)
AA1 Elia Rizzo (Ferrara), AA2 Matteo Giacomini Zaniol (Treviso)
Quarto Uomo: Sergi (Bologna)
Cartellini: 77‘ giallo Albertario (Valsugana Rugby Padova)
Calciatori: Lane 3/4 (Kawaski Robot Calvisano), Pescetto 0/1 (Kawasaki Robot Calvisano), Van Zyl 2/2 (Kawaski Robot Calvisano).
Note: 400 spettatori circa, campo in buone condizioni
Punti conquistati in classifica: Valsugana Rugby Padova 0, Kawasaki Robot Calvisano 5
Man of the Match: Simone Balocchi (Kawasaki Robot Calvisano)

La classifica aggiornata:
23 FIAMME ORO
22 KAWASAKI ROBOT CALVISANO
21 ARGOS PETRARCA RUGBY* – VALORUGBY EMILIA
15 RUGBY VIADANA 1970 – FEMI CZ ROVIGO
14 MOGLIANO RUGBY 1969*
10 TOSCANA A. I MEDICEI
9 LAFERT SAN DONA’* – SS LAZIO RUGBY 1927*
5 VERONA RUGBY
2 VALSUGANA RUGBY
*una partita in meno

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *