È iniziata la stagione dei saldi: non all’Argos Arena

Contro le Fiamme Oro un match senza sconti.
Marcato: ”Il clima sarà quello di una finale”
Le formazioni annunciate.

Andrea Menniti Ippolito contro le Fiamme Oro ritroverà il ruolo di estremo dopo più di un anno (ph Paolo Cerino)

di Enrico Daniele
(in copertina e nel servizio foto di Paolo Cerino)

Oggi inizia la stagione dei saldi. Tutto a prezzi stracciati ma attenzione alle “fregature”.

Il messaggio è per l’Argos Petrarca che ha “…chiuso l’anno nel peggiore dei modi…”. Parole di coach Andrea Marcato che oggi con il suo XV affronta in casa uno degli avversari più temibili delle ultime stagioni, battuti a maggio nelle semifinali. Però, oggi sarà tutta un’altra storia.

Lo scudetto appuntato sulle maglie sembra un ricordo lontano, offuscato dalle due gare perse nell’ ultimo mese. E se poteva starci quella contro la rivelazione Valorugby, perdipiù giocata in inferiorità numerica per 50 minuti, non si può dire lo stesso per quella persa a Firenze dove il Petrarca non è mai stato in partita. Sotto di 11-0 dopo 20’ ha rincorso I Medicei inutilmente per il resto del match senza, purtroppo, mai raggiungerli. Un panettone amaro quello sulle tavole del Petrarca in questo Natale.
Ma ora non è più tempo di far regali, neanche in epoca di sconti.

“La squadra di Gianluca Guidi sta attraversando un momento di forma strepitoso, sta giocando un ottimo rugby fisico e veloce orchestrato sapientemente da Marinaro e Ambrosini” evidenzia Marcato. É agganciato alla zona play off, pur se in coda a Rovigo e Calvisano, ma solo per differenza punti e difficilmente verrà a Padova per fare da comparsa.

La posta in palio è alta per entrambe le squadre.

Venendo ai giocatori a disposizione di Marcato, c’è da registrare che in settimana il Petrarca ha salutato Pedro Ortega, ritornato in Argentina per recuperare dal brutto infortunio al braccio destro. Luca Nostran andrà sotto i ferri l’11 gennaio. Grigolon, Rossetto, Capraro, Michieletto e Marchetto completano la lista degli indisponibili.

Di positivo c’è il ritorno di Michele Lamaro, rilasciato dalla Benetton Treviso dopo aver giocato uno strepitoso match contro le Zebre e impreziosito da una bella meta. Quindi, dalla Cadetti, come per il match di coppa contro i Barbarians, Marcato porta tra i disponibili anche Marco Sattin (25°), terza opzione eventualmente utilizzabile assieme a Braggié (24°) e De Masi (26°).

La formazione annunciata prevede un cambio nell’assetto della linea arretrata: ora dietro a tutti c’è Menniti Ippolito che ritrova il ruolo di estremo perso da un paio d’anni: Ragusi in panchina. Ai centri rientra Benettin dal primo minuto in coppia con Riera. Alle ali Coppo e Bettin.

In mediana all’apertura il giovane Luca Zini in coppia con l’esperto (e neo papà della piccola Harper) Jeremy Su’a. Il pacchetto degli avanti sarà timonato da Andrea Trotta, con Lamaro e Conforti flanker; capitan Saccardo e Cannone in seconda. Prima linea con al centro Santamaria (Cugini dalla panchina) assieme a Rizzo (in panchina Scarsini) e Mancini (in panchina Acosta).
Completano i convocati tra i primi 23: Gerosa, Manni, Francescato e Fadalti.

Dal canto suo, il tecnico dei cremisi Gianluca Guidi guarda con fiducia il match di oggi, dopo la vittoria dei suoi nel derby contro la Lazio: “Siamo curiosi di misurarci con i campioni d’Italia per i quali nutro profondo rispetto. Sappiamo bene che sarà una partita non facile per noi, ma siamo anche pienamente consapevoli che, se giochiamo come sappiamo, possiamo fare sicuramente bene”.

Questo il XV scelto dallo staff tecnico, dove mancano il pilone Matteo Nocera, impegnato con la Nazionale U20, il flanker Iacopo Bianchi, convocato come permit player dalla franchigia federale delle Zebre, e l’estremo Matteo Biondelli, infortunato: in prima linea spazio all’ex Niccolò Zago, Alain Moriconi e all’altro ex George Iacob, mentre in seconda faranno coppia Emiliano Caffini e Sean McCarthy; a flanker ci saranno Simone Favaro, Filippo Cristiano e Andrea De Marchi a numero 8; in cabina di regia Simone Parisotto a mediano di mischia, insieme a James Ambrosini all’apertura; alle ali ci saranno Andrea Bacchetti e Simone Marinaro, mentre a centri sarà la volta di Alessandro Forcucci e Roberto Quartaroli; chiuderà il XV Giovanni D’Onofrio nel ruolo di estremo. In panchina: Amar Kudin, Stefano Iovenitti, Alessandro Vannozzi, Davide Fragnito, Ugo D’Onofrio, Matteo Cornelli, Filippo Buscema e Giovanni Massaro.

L’incontro (kick off ore 15:00, diretta streaming sulla app della FIR), sarà diretto dal sig. Andrea Piardi di Brescia (già visto a Firenze contro I Medicei), con i due assistenti, Riccardo Angelucci e Filippo Bertelli, e il quarto uomo, Matteo Giacomini Zaniol.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *