Rugby mercato: Argos Petrarca, il trequarti straniero che non ti aspetti

Angelo Leaupepe, australiano con passaporto neozelandese, classe 1997, un centro adattabile all’ala.

Il DG dell’Argos Petrarca Rugby, Giuseppe Artuso con il nuovo arrivato in casa bianconera, Angelo Leaupepe (ph Redazione BRN)

di Enrico Daniele
(in copertina foto Redazione BRN)

L’Argos Petrarca ha presentato oggi alla Guizza un nuovo giocatore.

Si tratta di Angelo Leaupepe, australiano del Queensland (Redcliff, 29 luglio 1997) ma cresciuto in Nuova Zelanda (ha il passaporto neozelandese) e a Melbuorne, dove si era trasferito a 10 anni con tutta la famiglia. É alto 194 cm per 105 kg. di peso.

Arrivato stamattina a Venezia con un volo da Melbourne, dove aveva fatto tutta la pre season con i Rebels in Super Rugby.

In carriera, iniziata in Nuova Zelanda, gioca tre anni in Rugby League (a 13) per passare poi al Rugby Union (a 15) con i Melbourne Rebels. Nel 2017 è stato convocato con la Nazionale Under 20 australiana.

É il più vecchio di 7 fratelli (3 femmine e 4 maschi) e i suoi genitori si aspettavano una bambina alla quale avrebbero messo il nome Angela. Ecco il perché del suo italianissimo nome. Ama due cose nella vita: giocare a rugby e lavorare coi bambini, entrambe le cose che fa sin da quando giocava con gli Under20 dei Rebels.

“Il mio ruolo preferito è secondo centro – ha dichiarato in conferenza stampa – ma posso giocare anche ala. È la prima volta in che vengo in Europa. Dell’Italia conosco ciò che è noto in tutto il mondo: la pasta, la pizza e il buon cibo, i monumenti. Sceso dall’aereo sono rimasto piacevolmente sorpreso del vostro paese. Spero di essere utile alla squadra”. Nessun riferimento al rugby italiano che, immaginiamo, non conosca affatto se non per aver visto (forse) qualche partita della nostra Nazionale.

Un acquisto che non ci si aspettava, considerato che all’Argos Petrarca servirebbe rinforzare anche il reparto degli avanti. Infatti, dopo il forzato rientro in patria di Pedro Ortega a causa dell’infortunio al braccio destro, e le defezioni di Grigolon, Rossetto, Michieletto, Nostran e, ultimamente, anche di Marchetto, il pacchetto di mischia ha i numeri contati.

“Avevamo bisogno di trovare un giocatore per dare più sostanza alla linea arretrata – dice il d.g. Artuso – e stavamo da tempo tenendo sott’occhio Leaupepe. Certamente il mercato del Petrarca non è ancora concluso”. Il D.G., ovviamente, sottintende l’attenzione del club a rinforzare anche il pacchetto degli avanti.

Leaupepe ha già effettuato nel pomeriggio il primo allenamento coi suoi nuovi compagni e sarà disponibile a breve, dopo le formalità relative al suo tesseramento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *