Top12: si ricomincia con la prima di ritorno

Argos Petrarca ancora emergenza infortunati.
Contro il Valsugana probabile debutto di Leaupepe.
Le designazioni della XII giornata.
di Enrico Daniele
(in copertina foto di Franco Cusinato)
Inizia domani il girone di ritorno del Top12. Undici gare con poche interruzioni, che ci porteranno ai play off di maggio.

Si riparte con i campioni d’Italia in carica dell’Argos Petrarca ancora in testa alla classifica con 40 punti, uno in più della Femi CZ Rovigo e del Valorugby. Chiude la zona play off il Kawasaki R. Calvisano con 38. Fuori dalla zona alta le Fiamme Oro con 34.

Per le squadre di vertice la dodicesima giornata non dovrebbe presentare sorprese, almeno sulla carta ad eccezione, se vogliamo, della partita di Reggio dove saranno ospiti I Medicei di Presutti, in buona fase di crescita e per il derby stracittadino di Padova tra Petrarca e Valsugana con la matricola del tecnico Polla Roux che, a parer nostro, qualche credito con la fortuna ce l’ha.

Tutte le gare avranno inizio alle ore 15:00 e trasmesse in diretta streaming sul canale You Tube e sulla app della FIR.
Veniamo al tabellone dell’undicesima giornata e alle designazioni.

ARGOS PETRARCA RUGBY vs VALSUGANA RUGBY
I campioni d’Italia arrivano da un periodo non troppo felice. Due sconfitte in campionato (Reggio e Firenze), una che brucia ancora contro Rovigo che è costata l’eliminazione dalla coppa. Esonero di Allori e mischia affidata ai senatori (Saccardo, Santamaria e Rizzo). Infermeria piena zeppa a cui si aggiungono 2 squalificati (Borean e Acosta) che non saranno disponibili se non il 6 aprile, e l’assenza di Lamaro, permit alla Benetton per tutto il periodo del Sei Nazioni. A conti fatti a Marcato mancano 12/38 giocatori.
Stiamo passando un periodo piuttosto difficile e sfortunato – dichiara il tecnico dell’Argos, clicca qui per l’intera intervista quello che non è successo la scorsa stagione, succede in questa. Tuttavia, siamo fiduciosi per un girone di ritorno dove vorremmo mantenere la miglior difesa e poterci distinguere anche in attacco”.
A questo proposito, la società ha ingaggiato il giovane australiano di origini neozelandesi Angelo Leaupepe e sta attendendo l’arrivo di una seconda linea argentina. Per domani è previsto il parziale recupero di Marchetto (che partirà dalla panchina) mentre verrà tenuto a riposo Joaquin Riera, il giocatore che ha il minutaggio più alto (1.177’).
Ecco la formazione annunciata: 15 Menniti Ippolito; 14 Ragusi, 13 Bettin, 12 Benettin, 11 De Masi; 10 Zini, 9 Francescato; 8 Trotta, 7 Manni, 6 Conforti; 5 Cannone, 4 Saccardo©; 3 Scarsini, 2 Santamaria, 1 Rizzo. A disposizione: 16 Mancini Parri, 17 Marchetto, 18 Braggié, 19 Gerosa (Sattin), 20 Su’a, 21 Goldin, 22 Leaupepe, 23 Favaro.

Per gli avversari di domani ecco le dichiarazioni di Giovanni Boccalon, tecnico della mischia del Valsugana, uno dei punti di forza del club di Altichiero: “Affronteremo questa sfida con entusiasmo, è un onore per noi giocare il derby contro il Petrarca in Top 12. Fino a quest’anno l’abbiamo giocato solo in Serie A.
Ad ogni partita fatichiamo per portare a casa qualche punto, il Petrarca invece è squadra rodata, non a caso prima in classifica. La loro difesa è molto forte, ma dobbiamo comunque provare a fare il nostro gioco, dimostrando il rispetto che portiamo per l’avversario e provando a rosicchiare qualche punto utile per il nostro obiettivo salvezza e provare a dimostrare la nostra crescita rispetto alla prima di campionato“. Il Valsugana ha già centrato un obbiettivo in questa stagione conquistando la finale di Coppa Italia e domani c’è da credere che proverà in tutte le maniere a mettere in difficoltà il Petrarca.
Ecco la formazione annunciata: 15 Roden; 14 Lisciani, 13 Beraldin, 12 Dell’Antonio A, 11 Giacon; 10 Citton, 9 Scapin R.; 8 Girardi, 7 Sironi, 6 Sturaro; 5 Ferraresi, 4 Scapin M.; 3 Swanepoel, 2 Pivetta©, 1 Varise. A disposizione: 16 Michielotto, 17 Paparone, 18 Caldon, 19 Maso, 20 Kurimudu, 21 Paluello, 22 Rossi, 23 Benetti.

Arbitra il sig. Manuel Bottino di Roma coadiuvato dagli assistenti AA1 Simone Boaretto (Rovigo), AA2 Giorgio Sgardiolo (Rovigo). Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza).

SS LAZIO RUGBY 1927 vs FEMI CZ ROVIGO
Trasferta romana per la Femi CZ Rovigo che nelle ultime giornate di campionato ha risalito la classifica sin al secondo posto e si è qualificata ai play off di Continental Shield a scapito dell’Argos Petrarca, sconfitto alla Guizza 27-20.
Una squadra che segna molto quella di Umberto Casellato che non potrà assistere dal campo la squadra essendo squalificato. Ad ogni modo la trasferta non dovrebbe impensierire più di tanto i bersaglieri. In piena lotta per non retrocedere, la Lazio dovrà cercare di limitare i danni, magari conquistando quel punto di bonus che potrebbe diventare fondamentale in chiave salvezza.

Dirigerà l’incontro il sig. Stefano Bolzonella di Cuneo, con gli assistenti AA1 Antonino Nobile (Frosinone), AA2 Franco Rosella (Roma). Quarto Uomo: Paolo Schilirò (Catania).

VALORUGBY EMILIA vs TOSCANA A. I MEDICEI
A Reggio Emilia arrivano i toscani di Presutti che, lentamente ma concretamente, stanno risalendo la classifica. Battuto Rovigo fuori casa e Petrarca in casa, i gigliati potrebbero essere un osso duro anche per il Valorugby secondo in classifica. Emiliani che hanno ottenuto il pass per la finale di Coppa Italia ma che hanno come obbiettivo primario la parte alta della classifica per giocarsi le carte a maggio nelle semifinali. Non sono più una sorpresa, ormai, e tutti devono stare attenti, Medicei compresi.

Dirigerà il match al Mirabello il sig. Emanuele Tomò di Roma, con gli assistenti AA1 Gianluca Gnecchi (Brescia), AA2 Lorenzo Imbriaco (Bologna). Quarto Uomo: Andrea Laurenti (Bologna).

VERONA RUGBY vs KAWASAKI ROBOT CALVISANO
Si presenta come ostacolo piuttosto duro da superare per il Verona Rugby l’impegno di domani contro i vice campioni d’Italia del Calvisano. La posizione di fondo classifica obbliga gli antracite a fare risultato, tuttavia gli obbiettivi di alta classifica impongo al Calvisano una vittoria. Sulla carta il risultato sembra scontato.

L’incontro sarà diretto dal sig. Federico Vedovelli di Sondrio, coadiuvato dagli assistenti AA1 Andrea Piardi (Brescia), AA2 Filippo Bertelli (Brescia). Quarto Uomo: Eugenio Scrimieri (Milano).

MOGLIANO RUGBY 1969 vs FIAMME ORO RUGBY
Al Quaggia per non staccarsi ulteriormente dalla zona play off. É questo l’imperativo per le Fiamme Oro che hanno 4 lunghezze di svantaggio sul quarto posto del Calvisano. Mogliano ha un ottimo pacchetto di mischia e ne fa un suo punto di forza, ma si muove bene anche con il reparto arretrato. Squadra giovane, sempre piena di stimoli. Un pericolo anche per l’esperienza dei cremisi che, sulla carta, hanno qualche chances in più dei trevigiani.

Fischierà l’incontro il sig. Riccardo Angelucci di Livorno con gli assistenti AA1 Federico Boraso (Rovigo), AA2 Gianmarco Toneatto (Udine). Quarto Uomo: Matteo Giacomini Zaniol (Treviso).

LAFERT SAN DONA’ vs RUGBY VIADANA 1970
Si possono definire le “scontente” o le “deluse” di questa prima parte di stagione le due squadre che giocheranno al Pacifici. San Donà al disotto di ogni più rosea aspettativa e Viadana che non riesce a decollare. In classifica sono divise da un solo punto, con i mantovani a 21 davanti ai veneti. Una seconda parte di campionato per dimostrare tutto il buono che c’è per entrambe. A cominciare da domani. Dirigerà il sig. Luca Trentin di Lecco, con gli assistenti AA1 Vincenzo Schipani (Benevento), AA2 (n.d.). Quarto Uomo: Filippo Russo (Treviso).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *