Argos Petrarca, San Donà non può essere un ostacolo

Sabato un altro derby veneto alla portata del XV di Andrea Marcato.

Diego Galetto, a sx, con Andrea Marcato. Ottimo l’esordio a Verona del seconda linea argentino del Petrarca (ph Enrico Daniele)

Le formazioni annunciate.
di Enrico Daniele
(in copertina foto di Franco Cusinato)

L’Argos Petrarca anticipa domani, sabato 2 marzo (kick off ore 15:00, arbitro Gianluca Gnecchi di Brescia) il derby veneto contro la Lafert San Donà, inizialmente previsto domenica 3.

Dopo la confortante cinquina messa a segno quindici giorni fa a Verona (ndr: oltre a due mete annullate, una a Leaupepe a inizio gara – presunto fuorigioco – e una a Goldin allo scadere – per “in avanti” al momento di schiacciare l’ovale), il XV di Andrea Marcato è chiamato a replicare davanti al proprio pubblico contro la squadra di coach Craig Green.

Gli avversari di domani, nelle ultime gare avevano vinto di misura in casa contro la Lazio, fanalino di coda, perdendo in precedenza in trasferta sia a Calvisano che a Verona, scivolando così all’ottavo posto in classifica con 29 punti. Un campionato ormai compromesso e quindi, per assurdo, non avendo nulla da perdere, i ragazzi del Piave potrebbero dare più di qualche grattacapo al Petrarca che, invece, non deve assolutamente perdere l’occasione per fare bottino pieno.

Gli ingredienti per vedere un bel match ci sono tutti, compreso il bel tempo, e all’ Argos Arena ci si aspetta il consueto pieno.

Terminato da poco il team run, abbiamo chiesto a Marcato su quali aspetti ha focalizzato la preparazione in vista della gara di domani: “Sarà una sfida dura, fisica e ruvida viste le caratteristiche principali della squadra allenata da Craig Green. Abbiamo preparato questo match con due settimane a disposizione, con molto entusiasmo dopo la convincente vittoria di Verona e con il desiderio di trovare continuità di risultato e prestazione. Il nostro obiettivo è affrontare questo sedicesimo turno come se fosse una finale, tenendo uno standard elevato di concentrazione per tutta la durata dell’incontro. Vogliamo difendere in modo accurato ed organizzato, essere in grado di sfruttare al meglio le occasioni nella metà campo avversaria, dimostrando di saper migliorare nella concretezza offensiva.” (qui l’intervista integrale a Marcato )

Ampio il turn over adottato dal tecnico bianconero. Lasciati a riposo Ragusi, Menniti-Ippolito, Su’à, la formazione bianconera accoglie il ritorno, dopo l’infortunio, di Marco Capraro e Paolo Cortellazzo. Mancherà Nicolò Cannone, ancora una volta titolare domani con la Benetton Treviso.

Ecco il XV annunciato da Marcato: Fadalti; Leaupepe, Benettin, Bettin, De Masi; Zini, Francescato; Trotta, Conforti (cap.), Manni; Galetto, Gerosa; Mancini Parri, Cugini, Rizzo.
A disposizione: Braggiè, Marchetto, Scarsini, Saccardo, Goldin, Cortellazzo, Riera, Capraro.

Coach Green, dal canto suo, dice che il Petrarca “…è una delle squadre più forti del campionato e sta facendo un ottimo lavoro. Sappiamo che ci aspetta una delle partite più difficili della stagione, ma l’obiettivo per noi sarà comunque mantenere la concentrazione e vincere!”.

Questo il probabile XV scelto dal tecnico neozelandese: Owen; Reeves, Iovu, Schiabel, Falsaperla; Lyle, Petrozzi; Derbyshire (cap), Zuliani, Bacchin G, Stander, Riedo; Thwala, Nicotera, Ceccato.
A disposizione: Ceglie, Dal Sie, Menconi, Zanusso, Ros, Catelan, Crosato, Bertetti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *