È ancora emergenza per l’Argos Petrarca

Fuori anche Riera, Benettin, Leaupepe, Marchetto e Riera.
Anche Conforti non è al meglio, ma giocherà.
Forse rientra Michieletto, dalla panchina.
Le formazioni annunciate.

Tommaso Coppo, in meta nell’incontro dell’andata e domani in formazione dal primo minuto (ph Franco Cusinato)

di Enrico Daniele
(in copertina foto di Franco Cusinato)

Ancora emergenza in casa Argos Petrarca.
Domenica, oltre al punto di bonus mancato, anche se qualcuno potrebbe dire “quattro punti guadagnati”, i Campioni d’Italia hanno perso sul campo anche Benettin, Riera e Leaupepe ai quali, in settimana, si sono aggiunti Menniti Ippolito e Marchetto, indisponibili per il match di domani contro il Calvisano.

È sorpreso anche il Presidente Alessandro Banzato che, come sempre, anche stamattina era alla rifinitura: “Vi portiamo tutti al Santo” ha detto tra il serio e il faceto il nr. 1 del Petrarca.

Scherzi a parte, sembra proprio che la sfortuna si sia accanita contro la squadra di Marcato. Se fino a qualche tempo fa il tecnico padovano non voleva nascondersi dietro l’alibi degli infortuni, nella consueta intervista ha ammesso che, in effetti, adesso il conto da pagare è piuttosto pesante (qui l’intervista integrale). “Effettivamente devo ammettere – ci dice Marcato – che adesso la questione infortunati comincia a pesare un pochino. Anche domani sono costretto a rivedere tutte le strategie in funzione degli uomini che ho a disposizione e per dipiù contro una delle squadre più forti del campionato”.

Nello specifico, Marcato ha annunciato una formazione che vedrà partire dal primo minuto Capraro e De Masi nel reparto arretrato, con Fadalti pronto al rimpiazzo (per parlare di quelli che hanno giocato meno tra coloro che scenderanno in campo). Anche Federico Conforti non è al meglio della condizione per un riacutizzarsi di un problema alla schiena, ma il “Man Of The Match a prescindere” (ribattezzato così all’unanimità dal popolo bianconero) ha dato la sua disponibilità e sarà il capitano di giornata.

Ecco il quindici annunciato: Ragusi; Capraro, De Masi, Bettin, Coppo; Zini, Su’a; Trotta, Manni, Conforti (cap.); Galetto, Gerosa; Scarsini, Santamaria, Rizzo. A disposizione: Braggié, Cugini, Mancini Parri, Cannone, Saccardo (vice cap.), Michieletto, Francescato, Fadalti.

L’avversario di domani deve riscattare le due ultime sconfitte subite contro il Petrarca: quella in finale e quella all’andata all’Argos Arena.

Doppia motivazione per Massimo Brunello che, rispetto a domenica scorsa contro il Valsugana, scopre tutte le carte e mette in pista il miglior quindici a disposizione. “Rispetto all’andata – dice il tecnico polesano – entrambe le squadre hanno quattro mesi di lavoro in più alle spalle e l’amalgama sarà pertanto migliore. I valori in campo si equivalgono. Noi siamo una squadra solida fisicamente per il Top12, il Petrarca ha un’ottima difesa e alcune individualità tecnicamente rilevanti”, e fa i nomi di Su’a, Bettin, Conforti, Cannone e Riera con Menniti Ippolito, che tuttavia non saranno della partita.

Ecco la formazione completa del Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa; Van Zyl, Panceyra-Garrido, De Santis, Bruno; Pescetto, Casilio; Vunisa, Casolari, Martani; Van Vuren, Andreotti; Leso, Morelli, Fischetti.
A disposizione: Manfredi, Brarda, Gavrilita, Cavalieri, Zdrilich, Semenzato, Bordoli, Lucchin.

Il kick off è previsto alle canoniche ore 15:00 e, sin da subito, tanti i rodigini in campo a far compagnia al tecnico di casa in panchina con Enrico Lucchin. A cominciare dalla quaterna arbitrale che ne schiera tre su quattro. L’altro è di Brescia…ma questo è solo un dettaglio: Federico Boraso avrà il fischietto in mano; AA1 il bresciano Gianluca Gnecchi; AA2 il rodigino Giorgio Sgardiolo con il Quarto Uomo che arriva anche lui dal capoluogo polesano, Marco Panin.

Se giocassimo a calcio si solleverebbe una sommossa popolare, ma nel rugby possiamo accettare tutto…o forse no?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *