Argos Petrarca: battere Mogliano e la sfortuna

Nell’ultimo turno a Calvisano persi Bettin, De Masi, Rizzo e Manni.
Debutto di Marco Broggin e dalla Cadetti chiamato anche Gianmaria Polliero.
Leaupepe rientra dalla panchina.
Una giornata di squalifica a Ragusi.

Grande assente nel match di domani, l’ex Lodovico Manni, premiato Man Of The Match all’andata (ph Franco Cusinato)

di Enrico Daniele
(in copertina foto di Franco Cusinato)

Quartultima di campionato per l’Argos Petrarca Rugby che domani (kick off ore 15,00, arbitro Manuel Bottino di Roma) sul “prato inglese” del Memo Geremia affronterà l’ultimo derby veneto stagionale contro il Mogliano.

Obbiettivo primario per la squadra di Marcato, manco a dirlo, la vittoria piena riuscita poche volte in questa stagione, una delle quali proprio contro i trevigiani al Quaggia.

Tanti i punti persi per strada in questa stagione dai Campioni d’Italia che in aggiunta, continuano a fare i conti anche con la dea bendata che sembra aver voltato loro le spalle. Anche domenica scorsa, infatti, nella battaglia del Pata Stadium il Petrarca ha lasciato sul campo quattro giocatori: Andrea Bettin, Andrea De Masi, Lodovico Manni e Michele Rizzo, infortunati, oltre a Simone Ragusi cui il cartellino rosso costerà una giornata di squalifica e sarà disponibile per la gara del 6 aprile (o 7, non è ancora definito il calendario) contro il Valorugby.

Nel frattempo, quindi, piena emergenza con Marcato costretto a pescare ancora una volta dal bacino della Cadetti (domenica impegnata all’Argos Arena contro il fanalino di coda Junior Brescia) da dove arriveranno a dar manforte ai compagni sia il centro Marco Broggin che il pilone Gianmaria Polliero (già visto per qualche minuto a febbraio contro Viadana).

“Purtroppo sono costretto ancora una volta a chiedere aiuto a Rocco Salvan, che ringrazio per la disponibilità, e alla sua Cadetti – ci dice un preoccupato Andrea Marcato – Tuttavia sono contento di poter dare la possibilità di mettersi in luce a Marco Broggin, che con la Serie A sta facendo un gran campionato, e far ripetere l’esperienza a Polliero” (qui l’intera intervista a Marcato).

A sx Lodovico Manni con Andrea Marcato (ph Enrico Daniele)

Molti i dubbi in formazione, tant’è che è lo stesso tecnico padovano a dirci che scioglierà le riserve solo domani, poco prima del match, dove certamente mancherà l’ex Lodovico Manni, Man Of The Match all’andata.

Ecco quindi quale potrebbe essere il XV ideale per domani: Fadalti; Capraro, Broggin, Belluco, Coppo; Zini, Su’a; Trotta, Saccardo (cap), Conforti; Galetto, Cannone; Mancini Parri, Santamaria, Scarsini. A disposizione: Braggié, Cugini, Polliero, Gerosa, Michieletto, Cortellazzo, Leaupepe, più uno da definire tra Goldin, Favaro e Francescato.

Per quanto riguarda gli avversari, il Mogliano non ha ancora la certezza matematica della salvezza e quindi tenterà di raggiungerla già domani. A disposizione dei trevigiani rientreranno dagli impegni con la Nazionale Da Re e Finotto. Non ci sarà l’ex Giovanni Scagnolari, infortunato, ma in campo dal primo minuto vedremo l’altro giovane petrarchino dato in prestito questa stagione a Mogliano, Federico Pavan.
Ecco il XV annunciato: Faulds; Pavan, Guarducci, Zanatta, Facchini; Da Re, Fabi; Toai Key, Corazzi (cap.), Finotto; Delorenzi, Caila; Michelini, Ferraro, Buonfiglio
A disposizione: Ceccato, Di Roberto, Cincotto, Vizzotto, Carraretto, Gubana, Gallimberti, D’Anna.

Domani a Padova è previsto sole e temperature in rialzo: un inizio di primavera che speriamo porti un po’ di fortuna al Petrarca in vista del rush finale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *