Serie A: i Cadetti del Petrarca ci provano, ma alla fine il Colorno la spunta

Broggin apre le marcature al 2’ minuto.
Dopo la tripletta di Terzi, il match vive su una avvincente alternanza di punteggio.
Risultati e classifica del girone 2.

di Enrico Daniele (su commento di Manuel Piazza dell’HBS Colorno)
(in copertina foto dall’Ufficio Stampa HBS Colorno)

La Cadetti dell’Argos Petrarca torna da Colorno sconfitta per 30-24, ma non battuta nello spirito, perché davanti alla corazzata HBS il XV guidato da Rocco Salvan ci mette anima e cuore per portare a casa, senza successo, la vittoria. Mai come in questo caso, dunque, il termine “sconfitta onorevole” calza a pennello per i bianconeri, andati in vantaggio per primi con una meta di Broggin al 2’, sfruttando un buco difensivo dei padroni di casa.

Punti nell’orgoglio, i ragazzi di Prestera e De Marigny, reagiscono in maniera rabbiosa, con l’ala Terzi (Man Of The Match a fine gara), che marca una sequenza di tre mete in poco più di 25 minuti. Tuttavia, la parola fine sulla prima frazione di gioco la mette però il Petrarca, andando a bersaglio grosso allo scadere con Gutierrez che con la trasformazione di Graney di fatto riporta la sua squadra ad una sola lunghezza prima del riposo:15-14

Il match è piacevole con il risultato che cambia in continuazione, e ad inizio ripresa è ancora il Petrarca ad alzare la voce: dalla piazzola Graney centra i pali per il momentaneo sorpasso 15-17, ma la risposta dei padroni è puntuale: la meta di Lucchin casca al 49’ e con la trasformazione di Magri il Colorno si riporta avanti 22-17.

Sembra finita e invece ecco ancora il Petrarca che si riporta avanti con un rimpallo del risultato degno del miglior ping-pong. É uno dei più costanti per rendimento nel Petrarca a siglare la terza meta: al 54’ Mattia D’Incà colpisce il bersaglio grosso e Graney rifinisce tra i pali per il controsorpasso ospite, 22-24.

Gli ultimi 20 minuti però sono tutti targati Colorno: prima il piazzato di Magri e poi la meta di Canni chiudono un match a dir poco avvincente.

In classifica il Colorno guadagna 5 punti e si attesta saldamente in prima posizione, allungando sul Noceto, incredibilmente sconfitto a Udine. Terzo posto per la Cadetti: col punto conquistato mantiene 5 lunghezze dal Tarvisium che ha sorpassato il Paese.

Il tabellino del match e la classifica aggiornata.

Colorno, HBS Rugby Stadium – Domenica 31 marzo 2019
Serie A, XV giornata
HBS Rugby Colorno v Argos Petrarca Rugby 30-24 (15-14)
Marcatori: p.t. 2’ m. Broggin tr. Graney (0-7); 11’ m. Terzi (5-7); 24’ m. Terzi (10-7); 38’ m. Terzi (15-7); 40’ m. Gutierrez tr. Graney (15-14) s.t. 44’ cp. Graney (15-17); 49’ m. Lucchin tr. Magri (22–17); 54’ m. D’Incà tr. Graney (22-24); 68’ cp. Magri (25-24); 74’ m. Canni (30-24)
HBS Colorno: Magri; Piccioli, Castagnoli (69’ Scalvi; 73’ Castagnoli), Afamasaga; Terzi; Silva (60’ Boccarossa), Lucchin (60’ Canni); Borsi; Wallace, Sarto ©; Minari (49’ Delnevo), Rossi (76’ Perrone); Aloè (41’ Fiume), Buondonno (41’ Goegan), Datola (53’ Singh)
All. Prestera

Argos Petrarca Rugby: Venturini (78’ Negrin); Bonaiti (53’ Matteralia), Belluzzo, Broggin, Caione; Graney, D’Incà; Zulian; Cuzzolin, Simonato; Minazzato, Sattin; Ceolin (57’ Chincharauli; 71’ Ceolin), Gutierrez (62’ Arena), Lazzarotto (57’ Armenia)
All. Salvan

Arb. Andrea Palladino (Torino)
AA1 Borraccetti (Forlì), AA2 Ciprian (Mantova)
Cartellini: nessuno
Calciatori: Silva (HBS Colorno) 0/3; Magri (HBS Colorno) 2/4; Graney (Rugby Petrarca) 4/6;
Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni, circa 450 spettatori – rientro in campo dopo un lungo infortunio di Edoardo Scalvi.
Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 5, Rugby Petrarca 1.
Man of the Match: Alessandro Terzi (HBS Colorno)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *