Rugby mercato: Victor Jimenez nuovo head coach del Viadana

Succede a Filippo Frati che chiude il suo triennio in giallonero con un Trofeo Eccellenza.
di Enrico Daniele
(in copertina foto dal sito Rugbymeet.com)

Ancora non è terminato il Top 12 ma iniziano già i movimenti di mercato per la prossima stagione.

A Viadana si chiude il ciclo triennale affidato a Filippo Frati, il tecnico nocetano che alla guida dei gialloneri ha vissuto la migliore stagione nel 2016-17 quando conquistò il Trofeo Eccellenza (1° aprile 2017 a Firenze: Viadana 27-20 Fiamme Oro), arrivando poi ai play off scudetto persi a favore del Calvisano (che vincerà il tricolore).

Il club mantovano annuncia oggi il sostituto di Frati per la prossima stagione che sarà una vecchia conoscenza: si tratta infatti di Victor Jimenez, argentino di Rosario (09-10-1970) che a Viadana aveva già giocato dal 2001 al 2004. Nel suo curriculum da allenatore, dopo l’esperienza nelle giovanili in Argentina, Jimenez ha proseguito questa attività anche in Italia nella doppia veste di giocatore e allenatore sia a Viadana che con la Lazio dove ha guidato la U20 bluceleste prima di passare alla prima squadra. Con Jimenez in panchina in Serie A arriva la promozione in Eccellenza per la Lazio al termine della stagione 2009/10. Nell’estate del 2014 – dopo 3 stagioni nel massimo campionato italiano – il coach argentino passa in pianta stabile come coach degli avanti nello staff della Nazionale Under 20 diretto da coach Gianluca Guidi. Dopo la positiva esperienza al Junior World Rugby Throphy cileno e il mondiale U20 in Nuova Zelanda insieme al nuovo head coach Alessandro Troncon, nella stagione 2013/14 Jimenez ha fatto parte dello staff tecnico dell’Accademia zonale FIR di Roma per poi approdare, la stagione successiva, alle Zebre Rugby Club come allenatore degli avanti, rimanendo nella franchigia di base a Parma per 3 stagioni. Nel 2017 torna in Argentina, dopo 18 anni in Italia, come responsabile tecnico di un club argentino Los Caranchos.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *