Il Petrarca a Roma per confermare il terzo posto

Contro le Fiamme Oro l’ultima gara della stagione regolare.
Play off: Marcato, ”Calvisano sicuramente è la più forte”.
Paolo Cortellazzo all’apertura: Menniti-Ippolito e Ragusi indisponibili e Zini in “protocollo concussion
Le formazioni annunciate.

A sinistra: Paolo Cortellazzo. Domani contro le Fiamme Oro, Andrea Maracato lo manderà in campo con la maglia nr. 10 (ph Redazione BRN)

di Enrico Daniele
(in copertina foto di Franco Cusinato)

Siamo alla conclusione della stagione regolare del Top 12 con l’Argos Petrarca che domani dovrà affrontare la trasferta romana contro le Fiamme Oro, quinta forza del campionato, esclusa dai play off un po’ a sorpresa rispetto alle aspettative di inizio stagione (kick off ore 16,00, arbitro Vincenzo Schipani di Benevento).

Al termine della rifinitura, poco prima della partenza per Roma, il consueto appuntamento con Andrea Marcato che ha risposto ad alcune domande. “La gara di domani per le Fiamme Oro conta poco o nulla – ci dice il tecnico dei bianconeri – tuttavia vorranno salutare al meglio il loro pubblico. Per noi invece sarà importante confermare la terza posizione e quindi andremo a Roma con l’intento di vincere”. Infatti, la classifica vede appaiate a pari merito il Petrarca e il Valorugby che domani alla Canalina riceverà la capolista Calvisano.

In merito al campionato gli abbiamo chiesto quale squadra è venuta meno rispetto alle aspettative di inizio stagione. “Sbaglierei se ti dicessi Fiamme Oro – risponde Marcato – perché sono state aggrappate ai play off sino all’ultimo. Penso che ci si poteva aspettare qualcosa di più dal Viadana”
Per quanto riguarda i play off, nessun dubbio di Marcato nel definire il Calvisano la più forte, rispetto a Rovigo.

Assieme al tecnico campione d’Italia anche Paolo Cortellazzo che domani partirà titolare con la maglia nr. 10 data l’indisponibilità di Menniti Ippolito, Ragusi e con Zini ancora in “protocollo concussion”. “Per me è stata una stagione un po’ travagliata – dichiara Cortellazzo – con qualche infortunio di troppo. Sono comunque soddisfatto di questo mio primo anno in rosa con la prima squadra e ringrazio tutti i miei compagni di squadra dai quali ho ricevuto moltissimo” (qui l’intervista integrale a Marcato e Cortellazzo).

Per la gara di domani tante ancora le assenze con Marcato che sarà costretto ancora una volta a pescare nella rosa, fortunatamente ampia, a disposizione.
Come detto, alle assenze di Menniti Ippolito, Ragusi e Zini, si aggiungono Rizzo, Marchetto e Benettin, oltre ai lungodegenti Nostran, Rossetto e Lamaro (già passato alla Benetton Treviso per la prossima stagione).

Ecco quindi la formazione che scenderà in campo domani: Fadalti; Leaupepe, De Masi, Bettin (cap), Coppo; Cortellazzo, Francescato; Trotta, Manni, Goldin; Cannone, Galetto; Mancini Parri, Santamaria, Braggié. A disposizione: Acosta, Cugini, Trejo, Saccardo, Conforti, Capraro, Favaro, Belluco.

Per le Fiamme Oro, tagliate fuori dalla corsa scudetto, sarà l’ultima gara per alcuni giocatori che usciranno dalla rosa cremisi. Tra questi, si parla con insistenza del passaggio alle Zebre di Niccolò Zago, passato al XV della Polizia di Stato dal Petrarca, dopo essere cresciuto tra le fila del CUS Padova.
“Gli ingredienti per un’ottima partita ci sono tutti e vogliamo salutare nel miglior modo il nostro pubblico – dichiara Gianluca Guidi, tecnico cremisi – Giocheremo contro la squadra che ha sulla maglia lo scudetto tricolore e, per questo, sono conscio che non sarà un match facile”.

Ecco la probabile formazione per domani: D’Onofrio G.; Gabbianelli, Quartaroli, Forcucci, Marinaro; Ambrosini, Parisotto; McCarthy, Caffini (cap), Bianchi; D’Onofrio U., Fragnito; Nocera, Moriconi, Zago. A disposizione: Kudin, Iovenitti, Iacob, De Marchi, Favaro, Masato, Massaro, Bacchetti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *