Under 18: l’Argos Petrarca più veloce del Kawasaki Robot Calvisano

Seconda vittoria piena nel Campionato Italiano: 38-17.
La Benetton Treviso batte Milano.
Equilibrio nel girone 2.
di Enrico Daniele
(in copertina foto di Paolo Tognon)
Non tradisce le aspettative l’Under 18 del Petrarca impegnata nelle fasi finali del Campionato Italiano di categoria. Nella seconda giornata disputata domenica 5 maggio, il XV di Giovanni Maistri, dopo il successo pieno ottenuto nella prima giornata a Milano, si impone nettamente anche contro il Kawasaki Robot Calvisano vincendo 38-17 sul sintetico della Guizza.

All’Argos sono sufficienti 23’ per mettere al sicuro il risultato e conquistare i 5 punti che la confermano in testa alla classifica del proprio girone con punteggio pieno.

Il match parte subito con i padroni di casa che impongono un ritmo asfissiante agli avversari che cadono al 4’ per la meta di Russo trasformata da Ferrarin. La giornata è fredda e ventosa, ma la pioggia sembra aver dato un momento di tregua, al contrario del Petrarca che martella come un fabbro sull’incudine, violando l’area di meta avversaria per altre tre volte con Lazzarin, in grande spolvero: al 12’, al 19’ e al 23’, le ultime due trasformate da Ferrarin.

È appena trascorso il primo quarto di gara e l’Argos può già rifiatare.

Sul punteggio di 26-0 riprende il gioco e la pioggia, con il Kawasaki che va ancora sotto grazie alla meta di Giuriatti al 42’. Il divario di 31 punti tranquillizza ulteriormente i padroni di casa che mandano in campo forze fresche, facendo risparmiare energie ai giocatori entrati in partenza: al 47’ fuori Libero e Tognetti e dentro Baldo ed Eterno, al 53’ dentro Maccarini e Giuriatti in panchina.

Il calo di ritmo fa alzare la testa al Kawasaki che va a segno per la prima volta al 54’ con Izekor trasformata da Rebonaschi. Ancora subentri per l’Argos: al 55’ Marcellan lascia il posto a Garbo e subito dopo Beltrame infila la sesta meta petrarchina trasformata da Ferrarin. Al 59’ Miolo entra per Longhin e Libero deve rientrare per Gregori (infortunato), mentre Ferrarin marca la sua meta personale.

Altro colpo di coda calvino al 62’: è sempre Izekor a violare l’area di meta del Petrarca, che manda in campo Peggion per Di Bartolomeo e Raccanello per Lazzarin. Prima che il direttore di gara, Riccardo Angelucci di Livorno, decida la fine delle ostilità, arriva la terza meta ospite marcata da Ferrari che fissa il risultato sul 38-17.

Grande soddisfazione di tutto lo staff bianconero a fine gara: 10 punti in classifica che fanno ben sperare per le prossime due gare che vedranno impegnato l’Argos contro la più temuta delle avversarie nel girone 1, la Benetton Treviso: già domenica 12 in casa e poi il 19 alla Ghirada.

Delusione in casa calvina che, come spiega il tecnico Danilo Beretta, è entrato in campo con un atteggiamento mentale completamente sbagliato.
Come non dargli torto, visto che il match è sempre stato in mano al Petrarca.

Nel girone 2 la S.S. Lazio vince il derby con la Legio Invicta 35-28 mentre i Medicei battono di misura al Ruffino Stadium la U.R. Capitolina 18-17.
Grande equilibrio nel girone composto dalle tre romane e dai toscani del capoluogo.

Le formazioni e i marcatori del match con la classifica dei due gironi.

Padova, Impianti Sportivi Memo Geremia – Domenica 5 maggio 2019
Campionato Italiano Under 18 – Giorne 1 – II giornata
Argos Petrarca Rugby v Kavasaki Robot Calvisano 38-17 (26-0)

Marcatori: p.t. 4’ m. Russo tr. Ferrarin (7-0), 12’ m. Lazzarin (12-0), 19’ m. Lazzarin tr. Ferrarin (19-0), 23’ m. Lazzarin tr. Ferrarin (26-0); s.t. 42’ m. Giuriatti (31-0), 54’ m. Izekor tr Regonaschi (31-7), 59’ m. Beltrame tr. Ferrarin (38-7), 62’ m. Izekor (38-12), 70’ m. Ferrari (38-17).

Argos Petrarca Rugby: Lazzarin (62’ Raccanello); Sottoriva, Beltrame, Russo, Giuriatti (53’ Maccarini); Ferrarin, Tognetti (47’ Eterno); Goldin, Marcellan (55’ Garbo), Fioriti; Brevigliero, Longhin (59’ Miolo); Libero (47’ Baldo), Di Bartolomeo (62’ Peggion), Gregori (59’ Libero).
Allenatore: Giovanni Maistri

Kawasaki Robot Calvisano: Regonaschi; Stetco, Ferrari, Conti, Sardo M.; Sardo L., Medaina; Buccella, Valgonio, Maraviglia; Izekor, Bignardi; Genovese, Caravaggi, Cristini.
A disposizione: Bosetti, Tica, Gabana, Pisoni, Fornari, Consoli, Richelli.
Allenatore: Danilo Beretta

Arbitro: Riccardo Angelucci di Livorno
Note: giornata fredda e piovosa, circa 8° gradi
Punti conquistati in classifica: Argos Petrarca Rugby 5; Kawasaki Robot Calvisano 0.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *