Tre vittorie per le venete del Top10

Petrarca senza difficoltà contro i Lyons: 36-3
Mogliano fa lo sgambetto al Calvisano con punteggio d’altri tempi: 6-3
Rovigo salvato dal “solito” Menniti Ippolito: vittoria a Viadana 18-15
I risultati e la classifica.

Andrea De Masi eletto Player of The Match nella vittoria dell’Argos Petrarca contro la Sitav Lyons Piacenza

di Enrico Daniele

Inizia con una tripletta di vittorie il girone di ritorno delle tre venete del Top10 di rugby, giunto alla decima giornata e con in campo tutte e dieci le partecipanti.

PETRARCA, SESTA VITTORIA
Vince anche il match di ritorno l’Argos Petrarca, bissando il successo dell’andata al Beltrametti contro il Sitav Lyons Piacenza, sconfitto all’Argos Arena per 36-3.

La meta al 3’ di Scott Lyle (Tebaldi smista veloce per Faiva dopo la mischia ordinata, penetrazione profonda di Capraro e palla per l’inglese a sostegno con schiacciata finale sull’out di destra, meta trasformata) sembra già spianare la strada al XV di Marcato e Jimenez per una facile vittoria.

Tuttavia, per buona parte del primo tempo, il gioco lo fanno gli ospiti che non sanno però concretizzare il maggior possesso palla e il dominio territoriale. Senza troppa fatica il Petrarca difende assai bene, concedendo solo un paio di punizioni, una messa tra i pali da Samuel Katz al 9’. Saranno gli unici punti capitalizzati dalla volonterosa squadra di Gonzalo Garcia per tutto il match, nonostante un Petrarca molto falloso e assolutamente impreciso nelle rimesse laterali.

I bianconeri però sono cinici nello sfruttare le altre due occasioni di meta create nel primo tempo. Al 26’ break di Marco Capraro (in campo dal primo minuto) con capitan Trotta a sostegno (all’ultimo messo in campo al posto di Nostran), off load per Tito Tebaldi cui non resta che tuffarsi oltre la linea; al 35’ Andrea De Masi (Player Of The Match) vince il confronto col diretto avversario, palla recuperata da Broggin con Faiva in sostegno e meta del tongano, trasformata da Lyle. In mezzo, il tenuto a terra di Enrico Cafaro al 31’ consentiva all’estremo petrarchino di Northampton di mettere in mezzo ai pali la punizione assegnata da Chirnoaga. Prima frazione che si chiudeva 24-3 con tre mete e un piazzato per un 4/4 al piede di un precisissimo Lyle.

Il secondo tempo, salvo la meta del bonus al 50’ di Andrea Trotta, che deve solo schiacciare l’ovale trascinato da una devastante maul da mischia ordinata nei 22 dei Lyons, riserva solo parecchia noia per la discontinuità dovuta ai tanti momenti di stop per infortuni e i falli. Qualche emozione, ma niente di più, verso la fine del tempo che vede il Petrarca ancora in meta con James Faiva, che riceve l’ovale dopo una serie di percussioni degli avanti sulla linea di meta.
Lyle commette l’unico errore di oggi, fallendo la trasformazione.

Sesto successo dei padovani in altrettante gare, il secondo da cinque punti maturato sempre contro il Sitav Lyons e imbattibilità stagionale riconfermata.
Il tabellino del match.
Padova, Argos Arena – sabato 23 gennaio 2021 ore 15
Peroni TOP10, X giornata
Argos Petrarca v Sitav Rugby Lyons 36-3 (24-3)
Marcatori: p.t. 3’ m Lyle tr Lyle (7-0), 10’ cp Katz (7-3), 26’ m Tebaldi tr Lyle (14-3), 32’ cp Lyle (17-3), 35’ m Faiva tr Lyle (24-3); s.t. 50’ m Trotta tr Lyle (31-3), 79’ m Faiva (36-3).
Argos Petrarca: Lyle; Coppo (51’ Fadalti), Colitti, De Masi. Broggin (62’ Zini), Capraro; Faiva, Tebaldi (51’ Panunzi); Trotta (Cap.) (54’ Bonfiglio), Cannone, Catelan; Ghigo, Beccaris (65’ Manni); Hasa (62’ Pavesi), Carnio (57’ Marinello), Borean (54’ Franceschetto).
Allenatori: Andrea Marcato, Victor Jimenez
Sitav Rugby Lyons: Borzone; Cuminetti, Paz, Bruno (Cap.), Via; Katz (65’ Biffi), Efori (69’ Via); Masselli (51’ Cissè), Moretto, Bance; Tedeschi, Salvetti (57’ Bottacci); Salerno (62’ Canderle Fi.), Borghi (54’ Canderle Fe.), Cafaro (51’ Acosta).
Allenatore: Gonzalo Garcia
Arbitro: Gabriel Chirnoaga (Roma)
AA1 Schipani (Benevento), AA2 Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Cusano (Vicenza)
Calciatori: Lyle (Argos Petrarca) 5/6; Katz (Sitav Rugby Lyons) 1/2.
Note: giornata nuvolosa. Match a porte chiuse
Punti conquistati in classifica: Argos Petrarca 5, Sitav Rugby Lyons 0.
Peroni Player of the Match: Andrea De Masi (Argos Petrarca)

MOGLIANO RIFILA IL TERZO STOP AL CALVISANO
A fine gara i giocatori schierati in mezzo al campo non si distinguevano, uniformati dal fango del Quaggia.

Salvatore Costanzo e Stefan Basson, si sono tolti una bella soddisfazione contro il Kawasaki Robot Calvisano di Gianluca Guidi, infliggendo la terza battuta d’arresto in questa stagione con un punteggio d’altri tempi, 6-3.

Grande mole di lavoro e dominio territoriale per i padroni di casa, specie nel primo tempo, fermato solo dalla solida difesa di Calvisano e da un terreno pesantissimo. “Una prova di carattere, sacrificio e determinazione” dichiara a fine partita un raggiante Salvatore Costanzo.

Secondo tempo con il tabellino fermo sul 6-3 dove le squadre non si sono risparmiate, alla fine equivalendosi per combattimento e spirito di squadra.
Il tabellino del match.
Mogliano Veneto, Stadio “Maurizio Quaggia” – sabato 23 gennaio 2021 ore 15
Peroni TOP10, X giornata
Mogliano Rugby 1969 v Kawasaki Robot Calvisano 6–3 (6-3)
Marcatori: pt. 26′ c.p. Ormson (3-0), 29′ c.p. Schalk Ugo (3-3), 31′ c.p. Ormson (6-3)
Mogliano Rugby 1969: Da Re; D’Anna, Dal Zilio, Pratichetti (39′ Cerioni), Guarducci (v. Cap.); Ormson, Piva; Derbyshire, Corazzi (Cap.), Finotto (53′ Lamanna); Baldino, Bocchi (68′ Sutto); Alongi, Ferraro (62′ Bonanni), Garziera (14′ Buonfiglio)
Allenatori: Salvatore Costanzo, Stefan Basson.
Kawasaki Robot Calvisano: Trulla (77′ Ragusi); Bronzini, Garrido-Panceyra (Cap.), Mazza, Susio; Schalk Ugo, Semenzato; Casolari, Martani (68′ Koffi), Zambonin; Venditti (77′ Izekor), Van Vuren; Leso (v. cap.) (48′ D’Amico), Michelini L., Brugnara
Allenatore: Gianluca Guidi
Arbitro: Marius Mitrea (Udine)
AA1 Riccardo Angelucci (Livorno), AA2 Alberto Favaro (Venezia)
Quarto Uomo: Lorenzo Sacchetto (Rovigo)
Calciatori: Brian Ormson 2/4 (Mogliano Rugby 1969); Shalke Burger 1/1 (Kawasaki Robot Calvisano)
Note: Pomeriggio con pioggia leggera, temperatura fredda, terreno di gioco pesantissimo, partita disputata a porte chiuse per emergenza Covid-19. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Cesare Misserotti, allenatore per molti anni del minirugby Mogliano.
Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 4; Kawasaki Robot Calvisano 1.
Peroni Player of the match: Filippo Alongi (Mogliano Rugby 1969)

ROVIGO RINGRAZIA IL SOLITO MENNITI IPPOLITO

I calci di Andrea Menniti Ippolito determinanti nella vittoria della Femi CZ Rovigo contro il Viadana (ph di Stefano Delfrate)

Non bastano le due mete dei padroni di casa a contrastare i calci piazzati di Menniti Ippolito che fanno la differenza e, ancora una volta è lui, Player Of The Match, a tenere davanti a tutti la Femi CZ Rovigo pur in una classifica falsata dalle numerose partite da recuperare.

È stato tutto un rincorrersi il match di oggi con i tre calci del padovano a contrastare quello di Ceballos e la meta di Ciofani al 39’, non trasformata, che fissava il punteggio sul 9-8 per Rovigo. Tre anche nel secondo tempo le segnature di Menniti Ippolito che allargava a +10 la forbice del risultato (8-18), prima che la meta al 73’ di Boschetti, trasformata da Ferrarini riequilibrasse quasi totalmente il divario tra le due squadre.

Finisce 15-18 e sarà liberatorio per Rovigo il fischio finale del direttore di gara Andrea Piardi, con i bersaglieri a godersi la vetta della classifica a 30 punti e una gara da recuperare.
Il tabellino del match.
Viadana, Stadio “Luigi Zaffanella” – sabato 23 gennaio 2021 ore 15
Peroni TOP10, X giornata
Rugby Viadana 1970 v FEMI-CZ Rovigo 15-18 (8-9)
Marcatori: p.t.  21’ cp. Menniti-Ippolito (0-3), 24’ cp. Ceballos (3-3), 33’ cp. Menniti-Ippolito (3-6), 39’ m. Ciofani (8-6), 41’ cp. Menniti-Ippolito (8-9) s.t.  45’ cp. Menniti-Ippolito (8-12), 51’ cp. Menniti-Ippolito (8-15), 65’ cp. Menniti-Ippolito (8-18), 73’ m. Boschetti tr. Ferrarini (15-18)
Rugby Viadana 1970: Apperley; Panizzi; Matteu; Manganiello (67’ Pavan); Ciofani; Ceballos; Gregorio (61’ Jelic); Casado Sandri; Denti And. (50’ Wagenpfeil); Cosi; Grassi (61’ Boschetti); Schinchirimini; Sassi (19’ Schiavon); Ribaldi (67’ Fiorentini); Halalilo (67’ Novindi).
Allenatore: Fernandez
FEMI-CZ Rovigo: Cioffi; Mastandrea; Antl (72’ Modena); Uncini; Bacchetti; Menniti-Ippolito; Citton; Ferro (72’ Sironi); Lubian; Ruggeri; Mtyanda (48’ Mantovani); Canali; Swanepoel (56’ Brandolini); Nicotera (56’ Pomaro); Leccioli (56’ Cadorini).
Allenatore: Umberto Casellato
Arbitro: Andrea Piardi (Brescia)
AA1 Rizzo (Ferrara), AA2 Erasmus (Treviso)
Quarto Uomo: Vidackovic (Milano)
Cartellini: al 24’ giallo a Ruggeri (FEMI-CZ Rovigo); al 60’ giallo a Antl (FEMI-CZ Rovigo)
Calciatori: Ceballos (Rugby Viadana 1970) 1/3; Ferrarini (Rugby Viadana 1970) 1/1; Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 6/7
Note: giornata fredda e soleggiata, terreno in discrete condizioni. Match a porte chiuse.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 1; FEMI-CZ Rovigo 4
Player of the match: Andrea Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo)

Nelle altre gare, due successi netti: quello del Valorugby a Colorno per 37-6 e delle Fiamme Oro nel derby romano contro la Lazio, vinto 61-16.

La classifica parziale al termine della 10a giornata.
30 Femi-CZ Rovigo*
28 Valorugby Emilia**
26 Argos Petrarca Rugby****
20 Kawasaki Robot Calvisano***
18 Mogliano Rugby 1969**
15 Fiamme Oro Rugby***
12 Sitav Rugby Lyons, HBS Colorno**, Rugby Viadana 1970**
0 Lazio Rugby 1927*****
*partite in meno
HBS Colorno 4 punti di penalizzazione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *