Mogliano mette in difficoltà Rovigo

L’odierno derby veneto va alla Femi CZ Rovigo ma il Mogliano è sempre rimasto in partita.
Nessun problema per il Petrarca a Roma contro la Lazio, battuta 40-5.
I risultati e la classifica.

Andrea De Masi in azione contro la Lazio (ph Luigi Mariani)

di Enrico Daniele
(in copertina foto di Alfio Guarise)

Seconda giornata del girone di ritorno iniziata con la vittoria netta del Petrarca sul campo dell’Acqua Acetosa contro una Lazio sempre più ultima in classifica, sconfitta oggi per 40-5. Vince anche la Femi CZ il derby veneto contro il Mogliano per 26-12, ma con un po’ troppa fatica.

DERBY VENETO AL ROVIGO, MA CHE FATICA  
E’ in difficoltà la Femi CZ Rovigo a tener testa ad un Mogliano mai domo, a cui è mancato lo spunto necessario per poter vincere il match, alla fine uscito dal Battaglini sconfitto per 26-12.

Gara in equilibrio sui piazzati dei due cecchini, Menniti Ippolito per Rovigo e Ormson per Mogliano, rotto dalle due mete di Uncini allo scadere delle due frazioni di gioco.
Partita non bella in una giornata scura rattristata dalla mancanza del calore del pubblico, aspetto che comincia a farsi sentire un po’ in tutti i campi, ma in particolar modo al Battaglini.

Si complimenta con la sua ex squadra il tecnico Casellato: non poteva esimersi dal farlo, vista la buona prestazione della squadra di Costanzo e dell’ex Basson.
Con la vittoria di oggi Rovigo mantiene la testa della classifica generale con una gara da recuperare, a tre lunghezze dal Petrarca che di gare ne deve recuperare quattro.
Prossimo impegno dei bersaglieri domenica 7 febbraio, sempre al Battaglini, contro il Valorugby.

Il tabellino del match.
Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 30 gennaio 2021 ore 15
Peroni TOP10, XI giornata
FEMI-CZ Rovigo v Mogliano Rugby 26-12 (13-6)
Marcatori: p.t. 15’ c.p. Menniti-Ippolito (3-0), 21’ c.p. Ormson (3-3), 31’ c.p. Ormson, 39’ c.p. Menniti-Ippolito (6-6), 40’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (13-6); s.t. 45’ c.p. Ormson (13-9), 56’ c.p. Menniti-Ippolito (16-9), 63’ c.p. Ormson (16-12), 79’ c.p. Menniti-Ippolito (19-12), 80’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (26-12)
FEMI-CZ Rovigo: Antl; Cioffi, Modena, Uncini, Bacchetti (67’ Cozzi); Menniti-Ippolito, Visentin (53’ Citton); Greeff, Lubian (60’ Vian), Sironi (53’ Ruggeri); Mtyanda (53’ Ferro), Canali; Swanepoel (19’ Brandolini), Nicotera (53’ Cadorini), Pomaro (53’ Rossi).
Allenatore: Umberto Casellato
Mogliano Rugby: Da Re; D’Anna, Dal Zilio, Drago (61’ Cerioni), Guarducci (v. Cap.); Ormson, Piva (61’ Fabi); Derbyshire, Corazzi (Cap.), Lamanna; Baldino (60’ Finotti), Bocchi (60’ Sutto); Alongi (41’ Michelini), Ferraro (41’ Bonanni), Ceccato A.
Allenatori: Salvatore Costanzo e Stefan Basson
Arbitro: Gianluca Gnecchi (Brescia)
AA1 D’Elia (Bari), AA2 Favaro (Venezia)
Quarto Uomo: Bruno (Udine)
Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 6/ 6; Ormson (Mogliano Rugby) 4/4
Cartellini: al 65’ rosso a Vian (FEMI-CZ Rovigo), al 79’ giallo a Dal Zilio (Mogliano Rugby)
Note: giornata nuvolosa, circa 7 gradi. Partita a porte chiuse.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 4; Mogliano Rugby 1
Peroni Player of the Match: Carel Greeff (FEMI-CZ Rovigo)

PETRARCA, DA ROMA CON LA SETTIMA VITTORIA
Continua il percorso netto di questa stagione l’Argos Petrarca che all’Acqua Acetosa risolve facilmente il match contro la SS Lazio battuta per 40-5.

Partita praticamente senza storia e mai in discussione, visto che i padroni di casa nel primo tempo non sono mai entrati nei 22 del Petrarca e l’hanno fatto solo al 50’ quando la squadra di Marcato e Jimenez aveva già acquisito il punto di bonus d’attacco con la meta di Faiva al 47’ arrotondata dal piede, anche oggi molto preciso, di Lyle (4/4).

Subito in meta con l’ex Tommaso Cugini che al 5’ finalizzava un carrettino da penal touche. Al 20’ la seconda marcatura del Petrarca di Dario Schiabel, smarcatosi al largo dopo una bella giocata di Faiva e Capraro. Chiudeva lo score della prima frazione la meta di Mattia Catelan al 36’ sorretto dal pacchetto di mischia.

Secondo tempo ancora col Petrarca avanti dopo una touche e il solito drive vincente con palla a Faiva che al 45’ marca la meta del bonus. Sul 28-0 (tutte le mete sono state trasformate da Lyle), inizia la girandola delle sostituzioni e si vede qualche iniziativa in più della Lazio, tuttavia ben gestite dal Petrarca, salvo un errore di handling di Fadalti che consente agli aquilotti di marcare la meta della bandiera al 58’ con Saltarelli non trasformata da Valsecchi.

Fasi finali con soventi ribaltamenti di fronte ma è il Petrarca a concretizzare marcando altre due mete: al 63’ con Faiva (seconda doppietta personale in due gare e nomina a Player Of The Match) trasformata da Fadalti e al 74’ con Mattia Ferrarin.

Settimo sigillo stagionale su altrettante gare del Petrarca che oggi schierava in campo alcuni giocatori al rientro da infortunio (Butturini, Grigolon e Marinello al secondo scampolo di partita) e altri sin qui poco utilizzati (Schiabel, Scagnolari e Ferrarin). Con quattro gare da recuperare l’Argos sale al secondo posto in classifica dietro solo al Rovigo. Prossimo match del Petrarca domenica 7 febbraio a Colorno.

Il tabellino del match.
Roma, “CPO Giulio Onesti” – sabato 30 Gennaio 2021 ore 14
Peroni TOP10, XI giornata
S.S. Lazio Rugby 1927 v Argos Petrarca Rugby 5-40 (0-21)
Marcatori: p.t. 3’ m. Cugini tr Lyle (0-7), 20’ m. Schiabel tr Lyle (0-14), 36’ m. Catelan tr Lyle (0-21) s.t.  45’ m. Faiva tr Lyle (0-28), 58’ m. Santarelli (5-28), 63’ m. Faiva tr Fadalti (5-35), 74’ m. Ferrarin (5-40)
S.S Lazio Rugby 1927: Marocchi (50’ Valsecchi); Bossola, Gianni (67’ Cristofaro), Baffigi; Santarelli, Montemauri, Esteki; Wagner, Ulisse, Asoli (41’ Marucchini); De Lorenzi (cap) (66’ Giusti), Damiani; Paparone (43’ Liguori), Gisonni (40’ Ferrara), Di Roberto (41’ Zileri)
Allenatore: Carlo Pratichetti
Argos Petrarca Rugby: Lyle (55’ Scagnolari), Fadalti, De Masi, Capraro (61’ Ferrarin); Schiabel; Faiva, Panunzi (53’ Tebaldi); Manni (60’ Beccaris); Catelan (60’ Grigolon), Nostran; Butturini, Bonfiglio; Hasa (54’ Pavesi), Cugini (50’ Marinello), Borean (40’ Franceschetto)
Allenatori: Andrea Marcato e Victor Jimenez
Arbitro: Riccardo Angelucci (Livorno)
AA1 Maria Giovanna Pacifico (Benevento), AA2 Massimo Salierno (Napoli)
Quarto Uomo: Fabio Liccardi (Salerno)
Calciatori: Lyle (Argos Petrarca) 4/4, Valsecchi (S.S. Lazio Rugby 1927) 0/1, Fadalti (Argos Petrarca) 1/2
Note: giornata nuvolosa a Roma. Assenza di pubblico.
Punti conquistati in classifica: S.S. Lazio Rugby 1927 0, Argos Petrarca Rugby 5
Peroni Player of the Match: James Faiva (Argos Petrarca Rugby)

LE ALTRE GARE
Da registrare il colpaccio del Viadana al Mirabello contro il Valorugby sconfitto 47-41. Secondo stop casalingo per la squadra di Manghi che scivola al terzo posto dietro al Petrarca.

Ancora una battuta d’arresto per le Fiamme Oro, stavolta in casa della Sitav Lyons di Piacenza che ha superato i cremisi per 10-8.

Senza storia il match al Pata Stadium tra il Kawasaki Robot Calvisano e l’HBS Colorno, sconfitto nettamente per 47-7.

CLASSIFICA
Si delinea sempre più la classifica generale dopo l’11a giornata, specie nella parte alta che si compatta con Rovigo, Petrarca e Valorugby racchiuse in 4 punti. Dopo la “cerniera” Calvisano, Mogliano, Viadana e Piacenza in due punti con Colorno più staccata e Lazio fanalino di coda, e tante gare ancora da giocare.

34 Femi-CZ Rovigo*
31 Argos Petrarca Rugby****
30 Valorugby Emilia**
25 Kawasaki Robot Calvisano***
18 Mogliano Rugby 1969***
17 Rugby Viadana 1970***
16 Fiamme Oro Rugby***, Sitav Rugby Lyons
12 HBS Colorno**
0 Lazio Rugby 1927*****
*partite in meno
HBS Colorno 4 punti di penalizzazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *