Calvisano si riprende la testa

Vittoria contro la SS Lazio 54-10
Mogliano è la cenerentola del campionato: ancora una sconfitta
La classifica aggiornata

di Enrico Daniele
(foto di copertina di Stefano Delfrate)
I posticipi dell’8a giornata del campionato d’Eccellenza giocati domenica, rimettono in ordine la classifica. Continua a leggere

Il Petrarca soffre il “mal di vittoria”, Rovigo si gode (per ora) il primato.

Il successo a Firenze regala il primato provvisorio alla Femi CZ
Il Petrarca continua a vincere soffrendo
Le Fiamme Oro ritrovano la zona play off
Domani i posticipi a Calvisano e Reggio Emilia

di Enrico Daniele
(foto di copertina di Corrado Villarà)

Gli anticipi dell’8a giornata del campionato d’Eccellenza giocati oggi, regalano la prima posizione in classifica alla Femi CZ Rovigo Continua a leggere

Petrarca “the wall”, ma serviranno anche le mete

Le dighe: Conforti, Cannone, Lamaro I Petrarchi e le Ombre Nere al “Tempo Zero per Alessio” Calvisano sconfitto a Rovigo, ma prima o poi doveva succedere Viadana rialza la testa Le Fiamme espugnano Firenze I risultati e la classifica della 7a giornata di Enrico Daniele (immagine di Redazione) La colonna sonora delle partite del Petrarca […]

Il Petrarca fatica ma vince, salvato da un palo

Un drop di Basson al 64’ sul 10-10 si stampa sul montante di destra
I Medicei si dimostrano squadra difficile da battere
Si allunga l’infermeria del Petrarca che perde anche Rossetto e Michieletto
Tutti i risultati e la classifica

di Enrico Daniele
(frame dal sito therugbychannel.it)

Al Memo Geremia, gremito in ogni ordine di posto, il cronometro segna il minuto 64 e Petrarca e Medicei sono in parità dal 47’ (10-10). Rispetto alla prima frazione il ritmo si è alzato ed il gioco si è spostato sulla metà campo del Petrarca che sta subendo una grande pressione dei gigliati. La difesa dei tuttoneri regge bene ai numerosi impatti dei toscani sin quando Taddei estrae lesto l’ovale da un raggruppamento a terra sui 22 e lo scodella per Basson, appostato 10 metri più indietro. Il sudafricano dagli occhi di ghiaccio, in perfetto coordinamento tra braccia, corpo e gambe, si produce in un “magistrale drop” (come lo ha definito il cronista durante la diretta streaming) ma l’ovale incoccia beffardamente sul palo di destra e rientra in campo tra il disappunto dei tanti tifosi fiorentini che hanno accompagnato la squadra. Da una verifica successiva è emerso che sul palo c’era l’immagine del “Santo”.

Ovviamente scherziamo, tuttavia quell’episodio poteva cambiare le sorti del match perché la pressione dei toscani stava veramente mettendo alle corde il Petrarca. A muovere il tabellino a favore della squadra di casa ci pensava qualche minuto dopo Santamaria, posando l’ovale al 68’ oltre la linea di meta insieme a tutto il pacchetto di mischia. Fadalti trasforma per il 17-10

Da lì alla fine il risultato non cambierà più, nonostante il giallo a Trotta che lascia il campo anzitempo 8 minuti prima dello scadere.

Le due mete del Petrarca nel primo tempo (18’ Riera e 35’ Benettin) e quella di Rodwell (tr Newton) per i toscani allo scadere, avevano fissato il punteggio sul 10-7, ma il primo tempo aveva messo in evidenza le persistenti lacune in fase conclusiva della squadra di Marcato e, per contro, l’efficacia degli uomini più importanti schierati da Presutti: Newton, Rodwell, Greef e il sempiterno Basson (ndr, oggi erano privi di Montauriol, Montivero, Cerioni e Morsellino). Il cambio di ritmo del secondo tempo ha favorito i toscani che hanno vinto il confronto sul possesso palla e territorialità, ma sono stati sfortunati nell’occasione topica dell’incontro, con il Petrarca bravo come sempre a difendere, ma con pochissime occasioni nella metà campo avversaria.

I Medicei si confermano la squadra migliore sia tra quelle di seconda fascia che delle altre due, Fiamme Oro e Viadana, sulla carta inizialmente date più favorite dei neo promossi.

A fine gara il commento di Stefan Basson, con una maglia diversa contro il Petrarca dopo 10 anni: “Per me, sia con la maglia rossoblù che con quella dei gigliati – afferma sorridente Basson – contro il Petrarca è come giocare sempre una finale. Mi entusiasma molto. Oggi la gara è stata un po’ noiosa, abbiamo giocato tanto coi calci di spostamento, ma sono contento per il punto conquistato”. Il sorriso di Stefan sia allarga molto quando gli chiediamo se ha nostalgia di Rovigo: “A Firenze mi trovo benissimo”.

Pasquale Presutti ha fatto soffrire il “suo” Petrarca: “La cosa era un po’ prevista – dice il tecnico padovano d’adozione – perché avevo chiesto ai ragazzi che ci tenevo a fare bella figura e il punto preso alla Guizza non è cosa da poco per noi ed abbiamo lasciato una buona impressione. Ora abbiamo 16 punti, cosa che nessuno si sarebbe aspettato a questo punto del campionato. Sono contento, anche se i margini di miglioramento sono ancora tanti, ma stiamo lavorando bene”. Poi Presutti viene letteralmente “assorbito” dai Petrarchi bramosi di stare insieme all’amico di sempre.

Ad Andrea Marcato chiediamo un parere su quella che sembra essere stata la partita più difficile sin qui: “Sapevamo che I Medicei erano una ottima squadra e ben allenata – risponde il tecnico del Petrarca – Abbiamo giocato molto sotto tono anche se succede che si possa giocar male e vincere. Abbiamo vinto e questo ci conforta, anche se dobbiamo fare i conti con i tanti infortuni che cominciano a pesare nel conto globale. Anche oggi lasciamo sul campo Rossetto (problema muscolare alla spalla) e Michieletto (problema muscolare ai pettorali) e difficilmente li recupereremo per domenica prossima. Purtroppo è un problema con il quale dovremmo convivere ancora per un po’ di tempo”.

Il tabellino del match.
Padova, Stadio “M.Geremia” – Domenica 12 novembre 2017
Eccellenza, VI giornata
Petrarca Rugby vs Toscana Aeroporti I Medicei   17 – 10  (10–7)
Marcatori: p.t.: 17’ m. Riera (5-0); 34’ m. Benettin (10-0); 39’ m. Rodwell tr. Newton (10-7); s.t. 7’ cp Newton (10 – 10); 27’ m. Santamaria tr. Fadalti (17 – 10).
Petrarca Rugby: Fadalti; Bettin, Riera, Benettin, Rossi; Menniti-Ippolito (47’ Coppo), Francescato; Michieletto (41′ Trotta), Lamaro, Salvetti; Cannone, Gerosa (41’ Morona); Vannozzi (53’ Rossetto, 73’ Vannozzi), Delfino (50’ Santamaria), Borean (57’ Scarsini). A disposizione non entrati: Navarra, Favaro.
Allenatore: Andrea Marcato
Toscana Aeroporti I Medicei: Basson; Lubian, Mattoccia (44’ Cornelli), Rodwell, McCann; Newton, Fusco (56’ Taddei); Brancoli (55’ Chianucci), Greeff, Boccardo; Maran, Riedo (45’ Cemicetti); Schiavon, Baruffaldi (78’ Corbetta), Battisti. A disposizione non entrati: Zileri, Cesareo, Cemicetti, Citi.
Allenatore: Presutti
Arbitro: Andrea Piardi (Brescia),
AA1 Simone Boaretto (Rovigo), AA2 Gianluca Gnecchi (Brescia)
Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)
Cartellini: 17’ giallo a Schiavon (Toscana Aeroporti I Medicei); 72’ giallo a Trotta (Petrarca Rugby)
Calciatori: Fadalti (Petrarca Rugby) 1/3 ; Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 2/3
Note: campo in buone condizioni, spettatori 1000
Punti conquistati in classifica: Petrarca Rugby 4, Toscana Aeroporti I Medicei 1
Man of the Match: Michele Lamaro (Petrarca Rugby)

Dopo la gara di oggi la classifica del Petrarca non cambia di molto, anche se ora è al terzo posto dietro un punto dalla Femi CZ Rovigo che ha vinto il derby veneto a Mogliano. La sconfitta della Lafert San Donà a Calvisano, tiene in testa i campioni d’Italia (ma questa non è una novità), mentre i veneziani sfilano in quarta (a quattro punti dal Petrarca), in attesa del derby coi padovani al Pacifici, domenica prossima.

Dietro, I Medicei fanno coppia con Viadana, battuta nettamente a Roma dalle Fiamme Oro, mentre a fondo classifica la vittoria della Conad Reggio fa fare un doppio balzo agli emiliani che di botto lasciano l’ultimo posto, occupato ora dalla Lazio, con Mogliano al penultimo.

Una classifica che ad un turno dal prossimo stop (il weekend del 25-26 novembre) è divisa in tre tronconi netti.

Il Petrarca ha una marcia in più

Bella vittoria del XV di Andrea Marcato contro le Fiamme Oro
Un drop di Novillo tiene in testa Calvisano nel big match con Viadana
Tanta Lafert e pochissimo Mogliano: il derby ai veneziani
Rovigo si allena contro la SS Lazio
I Medicei doppiano la Conad Reggio
I risultati e la classifica generale alla 5a giornata

di Enrico Daniele
(foto di Claudio Bosco)
La quinta giornata del campionato d’Eccellenza ha emesso i suoi verdetti Continua a leggere